LA SELVA DEL LAMONE

Fra boschi, sassi e covi di briganti

LA SELVA DEL LAMONE
Natura
Trekking

PRESENTAZIONE DELL'ESCURSIONE

La Selva del Lamone è un luogo senza tempo in cui si accede ad una dimensione silenziosa e totalmente diversa, scandita da passi lenti, mai avventati ma necessariamente “saggi”, con scenari apparentemente sempre uguali ma in realtà enormemente mutevoli. Bisogna entrarci con rispetto e attenzione, ma se la si prende dal verso giusto può dare emozioni rare e soddisfazioni memorabili. Murce, pile, roggi, lacioni… anche i termini per descrivere i vari luoghi al suo interno sono particolari e unici. Una simile singolarità geologico naturalistica si è formata a partire da un insieme di colate laviche che fra 150.000 e 50.000 anni fa hanno creato un esteso tavolato degradante da nord est verso sud ovest, poi lentamente colonizzato dalla vegetazione. Millenni di frequentazione umana, dall’età del bronzo agli etruschi, dal medio evo ai briganti di fine ‘800 che in queste asprezze si nascondevano, ne hanno plasmato il paesaggio senza nasconderne mai del tutto i tratti originari. 
L’invito per iniziare questa camminata è di dimenticarsi di tutte le altre, accostandovisi come ad un’esperienza senza eguali. 

DETTAGLI DELL'ESCURSIONE

Lunghezza: 10 km
Dislivello: 150 metri
Durata: 5 ore circa, soste escluse
Difficoltà: 2/3 orme

Appuntamento: ore 09:30 in località Rofalco, nel territorio Farnese, lungo una delle strade carrabili che attraversano la Riserva Naturale. Il giorno prima dell'escursione la guida invierà il marker google maps del punto esatto dell'appuntamento ai partecipanti.

 

NOTE DALLA GUIDA SUL PERCORSO: strade campestri e sentieri che per lunghi tratti sono molto pietrosi. 

ATTENZIONE: camminare nella Selva del Lamone è un'esperienza dello spirito ma è anche impegnativo. I sentieri sono spesso cosparsi di grandi e piccoli massi lavici su cui non si può fare a meno di passare. E' quindi necessario procedere lentamente ed in fila, indossare adeguate scarpe da trekking, possibilmente alte al malleolo e, se abituati, avere con sè i bastoncini.

Alla fine della camminata la proposta (facoltativa ma altamente consigliata) è di fare tutti insieme un bel pranzo rustico in Riserva al prezzo concordato di 20 euro cad presso il Rifugio Lamone, dove il simpatico e saggio gestore Vittorio ci farà trovare un ricco antipasto e delle gustosissime zuppe di legumi. 

Programma

Giorno 1

Inizieremo a camminare dirigendoci verso l’inizio del bellissimo sentiero dei “Lacioni” e in un attimo saremo immersi nel cuore dell’aspro bosco dove, accompagnati dalle prime fioriture, incontreremo diverse pozze temporanee di acqua piovana. Giunti in prossimità di Romannone imboccheremo una strada campestre in leggera salita che ci condurrà sulla cima del cono di Semonte, circondata da un esteso pascolo dove lo sguardo può spaziare a 360° sulla Maremma Tosco Laziale. Rientrati nel bosco ci affacceremo sul paesaggio quasi lunare del cratere di Rosa Crepante, una depressione imbutiforme da collasso ricoperta interamente da blocchi lavici da raffreddamento, per poi proseguire verso sud fino alle rovine del vasto insediamento etrusco di Rofalco. Da qui torneremo all’inizio dell’anello, dove abbiamo lasciato le auto, per raggiungere a piedi il rifugio per il pasto.

NOTE

Equipaggiamento: indossare scarpe da trekking adeguate perché si possono incontrare tratti fangosi e/o scivolosi. Portare i bastoncini da trekking se abituati ad usarli. Portare adeguata scorta d'acqua.

Cosa portare: scarponcini da trekking adeguati ad eventuali tratti bagnati o fangosi, abbigliamento adeguato alla stagione, giacca a vento impermeabile, cappello, guanti, zaino, acqua (almeno 1 lt), pranzo al sacco.

Prenotazioni entro: le 16:00 di venerdì presso i nostri uffici allo 06 27800984 o via whatsapp al 349 2616251. Dopo tale orario, ma comunque entro le 20:00 del giorno precedente l’attività, direttamente con la guida, Filippo Belisario – cell. 349 8329352.

La quota comprende: accompagnamento di Guida Ambientale Escursionistica, assicurazione infortuni, assicurazione RC guida.

La quota non comprende: trasporti e pasti; quanto non indicato nella voce "La quota comprende". Alla fine della camminata la proposta (facoltativa ma altamente consigliata) è di fare tutti insieme un bel pranzo rustico in Riserva al prezzo concordato di 20 euro cad presso il Rifugio Lamone, dove il simpatico e saggio gestore Vittorio ci farà trovare un ricco antipasto e delle gustosissime zuppe di legumi. 

CAMMINARE CON NOI

LA TESSERA FOUR SEASONS NATURA E CULTURA E' FACOLTATIVA, GRATUITA E A PUNTI!

Come funziona? Ad ogni escursione che fai, la guida la oblitera. Quando raggiungi dieci escursioni effettuate, hai diritto ad una undicesima gratuita. Chiedi alla tua guida di sottoscriverla!

Perché camminare con noi?

- perché ti rilasciamo una regolare ricevuta su ogni escursione, sulla quale paghiamo regolarmente le tasse;
- perché tutte le nostre guide sono Guide Ambientali Escursionistiche regolarmente iscritte all’AIGAE, l’Associazione Italiana delle Guide Ambientali Escursionistiche;
- perchè abbiamo una regolare assicurazione di Responsabilità Civile che copre tutte le responsabilità della guida e dell'organizzazione fino a 2,1 milioni di euro;
- perché ogni partecipante è sempre coperto anche da una Polizza Infortuni (massimali e condizioni presso la Segreteria);
- perché crediamo nel turismo responsabile e ogni anno devolviamo una parte degli introiti di tutte le nostre attività a Climate Care, per compensare le emissioni di CO2 di ogni attività di Four Seasons Natura e Cultura

...e, soprattutto, perchè ti diverti!

LA VOSTRA GUIDA

Guida ambientale escursionistica laureata in geologia con successiva specializzazione in conservazione della natura e delle aree protette. Si occupa di turismo naturalistico, formazione ambientale, educazione alla sostenibilità. Parla bene inglese e francese, ha esperienza nella redazione di guide territoriali, per adulti o per bambini (ad es. ai parchi, ai musei naturalistici del Lazio, ecc.). Pensa che per far apprezzare in maniera coinvolgente un territorio una guida ambientale debba stimolare un approccio curioso, sensoriale e di scoperta verso tutte le sue componenti.

Lingue: Inglese, francese

Competenze: geologia e natura in generale, educazione ambientale.

Iscritto nel Registro Italiano Guide Ambientali Escursionistiche n° LA206

Anni di esperienza: 30

Filippo Belisario
Filippo Belisario

Ti potrebbero interessare anche...

REPUBBLICA DOMINICANA

REPUBBLICA DOMINICANA

25/11 - 07/12
a partire da € 2.050,00
Cerca il tuo viaggio