Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Viaggi e vacanze
dal 23 al 29 Agosto

CERVINO: LA VIA DELLE GRANDI VETTE

La grande balconata
Difficoltà: zampazampazampa
690,00 €
 
Presentazione del viaggio
Il nostro percorso inizia e arriva ad Antey-Saint-André, delizioso paesino di fondovalle da cui ci sposteremo alla volta di La Magdeleine, con i suoi storici mulini di montagna. Ci aspetta il cammino verso Chamois, poi, come per magia, avremo di fronte l’imponente sagoma del Cervino ad accompagnarci fino alla nostra prossima tappa, Cervinia. La veduta del Cervino, riflesso nel Lago Blu, è un classico che non manca mai di lasciare a bocca aperta! Una deviazione sul percorso della Gran Balconata ci porta verso una meraviglia delle Alpi: il Plateau Rosà, splendida terrazza a 3480m con il museo più alto d’Europa. Passeremo una notte in rifugio, immergendoci nel profondo dell’atmosfera di montagna, per poi iniziare la discesa verso Torgnon, per chiudere infine l’anello di nuovo ad Antey-Saint-André, decisamente soddisfatti e con splendide immagini negli occhi, nel cuore e...nella macchina fotografica!
 
 CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
 infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984   
 
Tipologia:
trekking itinerante di gruppo con guida Four Seasons
Cosa facciamo:
trekking itinerante con trasporto bagagli; escursioni a piedi di difficoltà; visite a paesini caratteristici e montani; visita a musei di cultura alpina e ghiacciai
Come:
viaggio di gruppo con guida Four Seasons (min. 4 max. 15 partecipanti)
Speciale perchè:
camminare al cospetto del Cervino regala panorami e vedute impareggiabili; la flora e la fauna alpina che non sono mai difficili da avvistare; incantevoli paesini alpini, fra cui Chamois e La Magdeleine, “Perla delle Alpi”
Area di rilevanza naturalistica:
il Plateau Rosà; il lago di Lod e il Lago Blu
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
23 Ago 20207 giorni/6 notti690,00 €Confermato


La quota comprende:
pernottamento in hotel, in camere doppie con servizi privati; una notte in rifugio in camere multiple; mezza pensione, dalla cena del primo giorno alla prima colazione dell'ultimo; trasporto bagagli da una località alla successiva; assistenza di Guida Ambientale Escursionistica per tutta la durata del viaggio.
 

La quota non comprende:
spese di apertura pratica; i pranzi e le bevande; entrate ai musei ed edifici storici; i trasporti per Antey-Saint Andrè e per Valtournanche; funivia per Plateau Rosà; eventuali tasse di soggiorno; quanto non contemplato nella voce "La quota comprende".
 
Camera singola: € 90,00 su richiesta, previa disponibilità, con supplemento. 
 
Spese apertura pratica:  € 10,00 - Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi.

NB: la quota è basata sulla sistemazione in doppia. Con le recenti disposizioni, l’abbinamento in doppia è previsto solamente fra persone che lo scelgono, si conoscono o che comunque manifestino la loro intenzione di condividere la stanza. Al resto dei partecipanti metteremo a disposizione un congruo numero di stanze singole, prenotabili pagando il relativo supplemento. Tale supplemento sarà comunque rimborsato al partecipante nel caso in cui l'iscrizione di una persona da lui conosciuta consenta di procedere con l’abbinamento. 

CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
 infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984   
 
Programma:
1° GIORNO: DA ANTEY-SAINT-ANDRE’ A LA MAGDELEINE
Il gruppo si riunirà ad Antey-Saint-André per poi recarsi a La Magdeleine. In base all’orario di arrivo, possibilità di fare la nostra prima breve escursione in paese, per conoscere una bellissima realtà locale: un gruppo di antichi mulini, alcuni restaurati e funzionanti, che ci sveleranno tradizioni contadine lontane.

2° GIORNO: DA LA MAGDELEINE A CHENEIL- VALTOURNENCHE
Dopo colazione, lasceremo in hotel il bagaglio che ci verrà trasportato direttamente al nostro alloggio in Valtournenche, e ci incammineremo verso Chamois, con un semplice sentiero che passa in mezzo a boschi e che presenta pendenza minima: è il "percorso energia", con delle interessanti installazioni riguardanti le energie rinnovabili e le risorse della terra. 

Punto di partenza: La Magdeleine (1665 m) - Punto d’arrivo: Chamoix (1816 m)
 
Dislivello: 140 m circa in salita – Lunghezza: 7 km – Durata: 2 ore 

Arriveremo quindi a Chamois, dove ci gusteremo una passeggiata in questa “perla delle Alpi”, in un’atmosfera assolutamente rilassante. Proseguiremo il nostro cammino, un pò in salita, per arrivare al caratteristico Lago di Lod, le cui sponde sono ricoperte di Poligono anfibio, dai vistosi fiori rosa. Dopo il pranzo nei pressi del lago, potremo concederci un po’ di relax.
 
Dislivello: 200 m in salita –– Durata: 50 minuti 

L’ultima tappa della giornata ci porterà all’incantevole borgo di Cheneil (2105m): un piccolo gruppo di case e baite tipiche, dove il tempo pare si sia fermato e dove lo sguardo spazierà verso ampi panorami, che ripagheranno dello sforzo fatto in giornata. Cena e pernottamento in hotel a Valtournenche, che raggiungeremo utilizzando il nuovissimo ascensore che collega Cheneil alla valle, inaugurato solo tre anni fa.
 
Dislivello: 300 m in saliscendi – Lunghezza 8 km- Durata: 2 ore
 
Totale camminata in giornata: dislivello: 640m; lunghezza: circa 16km; durata: circa 5 ore
 
3° GIORNO: DA CHENEIL A CERVINIA
Dopo colazione, in ascensore, raggiungeremo Cheneil, da cui percorreremo lo spettacolare e panoramico sentiero che ci condurrà a Cervinia (2006mslm): durante la camminata avremo spesso di fronte a noi l’imponente mole del Cervino e potremo avere la possibilità di avvistare qualche abitante della montagna: camosci, marmotte…
Non mancheremo di fare una sosta presso il famoso Lago Blu, dove la “Gran Becca” si riflette maestosamente. La veduta del Cervino riflesso nel Lago Blu è un classico che non manca mai, che ci lascerà a bocca aperta. Una foto ricordo è d’obbligo!
Nel pomeriggio avremo il tempo di passeggiare per il paese e di visitare il Museo delle Guide Alpine, per saperne un pò di più sulle imprese alpinistiche che hanno reso famoso il Cervino nel mondo.
 
Dislivello: 400 m saliscendi – Lunghezza: 16 km – Durata: 5 ore 
 
4° GIORNO: CERVINIA: ESCURSIONE A PLATEAU ROSA’ E/O ALLE PENDICI DEL CERVINO
Per questa giornata, ci fermeremo a Cervinia per avere modo di salire, in funivia, a Plateau Rosà, una magnifica “terrazza” a 3.480 metri, sul ghiacciaio. Da qui sarà possibile ammirare da vicino tutti i grandi quattromila, dal Cervinio al Monte Bianco, dal Gran Paradiso al Monte Rosa e posare infine lo sguardo sull’inconfondibile sagoma a punta del Monviso. Non mancheremo di visitare il museo più alto d’Europa, “Una Montagna di Lavoro”, dedicato alle imprese di lavoro in montagna.
Chiuderemo la giornata scendendo verso Cervinia, parzialmente in funivia, proseguiremo camminando per osservare da vicino i piacevoli laghi di Cime Bianche e di Goillet, prima di far ritorno a Cervinia.
 
Dislivello: 800 m in discesa – Lunghezza: 7 km – Durata: 3 ore  
 
5° GIORNO: DA CERVINIA AL LAGO DI CIGNANA
Oggi ci aspetterà la tappa più impegnativa del nostro percorso, durante la quale ci lasceremo il Cervino alle spalle.
Saliremo raggiungendo il punto più alto dell’itinerario, il panoramico crocevia della Finestra di Cignana (2445 mslm), per poi scendere leggermente verso il Lago di Cignana, incantevole lago turchese, con la sua imponente diga. Nei pressi del lago c’è il rifugio Barmasse (2157mlsm), che ci darà conforto dopo la camminata. Potremo rilassarci e perlustrare un pò la zona attorno al rifugio, prima di una gustosa cena e del meritato riposo.
 
Dislivello: 450 m in salita e 276 m in discesa– Lunghezza: 18 km – Durata: 5 ore
 
6° GIORNO: DAL LAGO DI CIGNANA, RIFUGIO BARMASSE A TORGNON
Al mattino ci sveglieremo nella splendida cornice del Lago di Cignana e, dopo colazione, ci incammineremo per l’ultimo tratto del nostro percorso, che ci porterà, con una comoda strada poderale e tratti di sentiero, fino a Torgnon, attraversando boschi, prati e bellissimi alpeggi.
In paese potremo visitare il piccolo, ma assolutamente incantevole, Museo Etnografico Petit Monde, che ci racconta la vita di montagna in un passato nemmeno troppo lontano.
Cena e pernottamento in hotel.
 
Dislivello: 640 m saliscendi – Lunghezza: 14 km – Durata: 5 ore 
  
7° GIORNO: DA TORGNON A ANTEY-SAINT ANDRE’ E RIENTRO VERSO LE CITTA’ DI PROVENIENZA
Un’ultima breve camminata che ci porterà da Torgnon ad Antey-Sant Andrè, da dove partiremo e proseguiremo verso le città di provenienza.
Per chi ha ancora energie e tempo: visita a una cantina di vini tradizionali della zona.
 
Dislivello: 460 m in discesa – Lunghezza: 7 km – Durata: 2 ore   
 
Come arrivare:

IN AUTO

  • Da Torino: Autostrada A5 per la Valle d'Aosta con uscita al casello di Châtillon - Saint-Vincent;
  • Da Milano: Autostrada A4 direzione Torino; imboccare il raccordo a Santhià direzione Aosta, uscita casello di Châtillon - Saint-Vincent, e proseguire sulla Strada Regionale 46 sino a raggiungere la destinazione.

MEZZI PUBBLICI

Treno

  • Stazione ferroviaria di Châtillon (10 km circa da Antey-Saint-André)
  • Da Torino: linea Torino-Chivasso-Aosta
  • Da Milano: linea Milano-Torino scendere a Chivasso e poi linea Chivasso-Aosta
Bus
  • Autolinee Savda: collegamenti con Milano e Torino

 


Meta:
Cervino
Partenza da:
Arrivo a:
Antey-Saint-André
Alloggio:
piccoli alberghi familiari, una notte in rifugio alpino
Trattamento:
mezza pensione con colazioni e cene in hotel o ristoranti locali
Note:

altre spese non incluse:

  • Giro dei mulini di La Magdeleine: 3,00€ a persona.
  • Museo delle Guide di Cervinia: 3,00€ a persona.
  • Museo Petit Monde Torgnon: 3,00€ a persona.
  • Funivia per Plateau Rosà: 35,00€ circa a persona, per la tratta di andata Cervinia-Plateau Rosà (tre tronconi) e la tratta di ritorno Plateau Rosà – Laghi Cime Bianche (un troncone)
La sistemazione in singola non disponibile per la notte in rifugio.

 

Cosa portare:
abbigliamento comodo, a strati adeguato a temperature calde diurne e fresche notturne; zaino 30/35l, scarpe da trekking, borraccia, equipaggiamento antipioggia, crema solare protettiva, cappellino, occhiali da sole, torcia elettrica
Trasporti locali:
non previsti; ci spostiamo a piedi da un paese all’altro, da un rifugio all’altro, seguendo il percorso della Gran Balconata del Cervino
Pasti:
tutte le prime colazioni e le cene incluse. Non sono inclusi i pranzi al sacco
Curiosità:
Il Cervino è tra le più belle e singolari montagne delle Alpi. Il Monte Cervino, la maestosità dei suoi 4.478 m, la sua forma a piramide e la posizione, isolata rispetto alle montagne circostanti, lo rendono uno spettacolo davvero irresistibile.
Ogni anno è meta di migliaia di appassionati escursionisti, ma soprattutto dei suoi innumerevoli amanti che l’hanno elevata a montagna per eccellenza.
 
Una salita a Plateau Rosà vale davvero la pena farla. Dalla terrazza d’arrivo della funivia è possibile ammirare da vicino i grandi quattromila, dal Cervino al Monte Bianco, dal Gran Paradiso al Monte Rosa a tutte le cime svizzere del Vallese, per poi “ritornare” con lo sguardo a volo d’aquila in Italia e posare gli occhi sull’inconfondibile sagoma a punta del Monviso, in Piemonte.
Uno spettacolo che vale la pena di scoprire anche dalla vicina “torre” del museo più alto d’Europa “Una Montagna di Lavoro” dove una rosa segnaletica in bronzo massiccio indica direzione, nomi e altezza di tutti i quattromila del comprensorio, oltre alle cime più famose
 
Il lago Blu, situato alle porte di Cervinia, è uno scrigno di rara bellezza le cui acque prendono la loro caratteristica colorazione blu indaco grazie a delle particolari alghe presenti nei suoi fondali.
 

Data partenza:
23-08-2020
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 
Lago di LodCervinoCerviniaCervino

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza