Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Attività Centro-Sud Italia
19 Dicembre

IN CAMMINO INTORNO A BOMARZO CON UN GEOLOGO E UN'ARCHEOLOGA

Quando la roccia diventa Piramide, Casa e Chiesa!
Difficoltà: zampazampa
20,00 €
 
Presentazione del viaggio
In cammino con un Geologo e un'Archeologa alla scoperta di un'area di grandissimo valore paesaggistico e archeologico. L'escursione di oggi ci permetterà di compiere un viaggio fra gli orli di rupi, i massi crollati e le forre del plateau ignimbritico dell'antico vulcano Cimino. La roccia caratteristica del luogo è chiamata "peperino" per la presenza di piccoli minerali scuri ricchi di ferro e magnesio e deriva da eruzioni vulcaniche esplosive di circa 1 milione di anni fa che hanno generato una coltre piroclastica di oltre 30 metri di spessore. L'erosione ha agito poi su questo tavolato, da una parte incidendolo lungo le fessure da raffreddamento e scavando nel tempo profonde forre, dall'altra, ai margini, provocando il distacco di enormi massi, rotolati brevemente sui pendii e incastonati in equilibrio nel paesaggio circostante. E' a partire da questi monoliti di roccia, tenace ma facilmente modellabile, che gli antichi abitanti di quest'area del Lazio diedero Vita ad un complesso rupestre ricco di fascino e, per certi aspetti, molto misterioso. Novelli esploratori cercheremo di capire insieme il significato e la funzione di monumenti scavati nella roccia che ancora oggi appaiono agli occhi di molti archeologi estremamente interessanti e di controversa identificazione.

Tipologia:
escursione a piedi
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
19 Dic 20215 ore20,00 €Iscrizioni aperte


La quota comprende:
accompagnamento di un Geologo, guida Ambientale Escursionistica e di un'archeologa, guida ambientale escursionistica e guida turistica

La quota non comprende:
trasporti e pasti; quanto non indicato nella voce "la quota comprende".
 

NOTA PER IL PAGAMENTO:

In considerazione dell'attuale situazione sanitaria, e anche per evitare eccessivi passaggi di soldi, il pagamento delle escursioni avverrà consegnando alla guida una busta (se non avete una busta va bene un foglio di carta ripiegato) contenente la quota di partecipazione. Sulla busta andranno indicati nomi e cognomi dei partecipanti e la somma contenuta. Chiaramente, consigliamo di prepararla a casa, così evitiamo anche scambi di penne! 

Questa procedura, oltre a essere sicura e semplice, velocizza al massimo i tempi dei pagamenti, ed evita anche la ricerca dei resti, facilitando il lavoro della guida e soprattutto minimizzando le perdite di tempo per i pagamenti dei gruppi!  

 

 Perché camminare con noi?

  • perché ti rilasciamo una regolare ricevuta su ogni escursione, sulla quale paghiamo regolarmente le tasse;
  • perché tutte le nostre guide sono Guide Ambientali Escursionistiche regolarmente iscritte all’AIGAE, l’Associazione Italiana delle Guide Ambientali Escursionistiche;
  • perchè abbiamo una regolare assicurazione di Responsabilità Civile che copre tutte le responsabilità della guida e dell'organizzazione fino a 2,1 milioni di euro;
  • perché ogni partecipante è sempre coperto anche da una Polizza Infortuni (massimali e condizioni presso la Segreteria);
  • perché crediamo nel turismo responsabile e ogni anno devolviamo una parte degli introiti di tutte le nostre attività a Climate Care, per compensare le emissioni di CO2 di ogni attività di Four Seasons Natura e Cultura
  • ...E, soprattutto, perchè ti diverti!

 

Programma:
Dopo aver lasciato le macchine nei pressi del punto di partenza della nostra camminata, prenderemo una strada di campagna che, dopo circa 20 minuti, ci porterà all'imbocco di un sentiero in lieve discesa attraverso un fitto bosco. Passando in una via cava che funge da raccordo con la sottostante Valle del Tacchiolo -  strada, in epoca romana, proprietà dei fratelli Tullus e Lucanus della gens Domitia, in possesso di alcune fornaci di laterizi situate tra Mugnano in Teverina e Bomarzo - arriveremo a scoprire un monumento straordinario la cui datazione e funzione sono ancora avvolte nel mistero. Immersi nella splendida vegetazione della zona, ammireremo la cosiddetta "Piramide etrusca", un grande monolite in peperino, distaccatosi in epoca molto remota dalla rupe che costeggia la vallata tra Bomarzo e Chia. Nel corso dei secoli questo masso, dall'aspetto vagamente somigliante ad una piramide, ha subìto varie modifiche antropiche finalizzate, in via ipotetica, ad un suo uso a fini cultuali. Ma ci sarà modo di parlare delle numerose ipotesi circa la sua origine e la sua funzione! Lasciandoci alle spalle questo monumento incredibile, risaliremo verso la sommità del pianoro e sperimenteremo una casa...locale! Camminando in un paeasaggio plasmato dalla Natura e poi in parte trasformato dall'Uomo, arriveremo presso l'area archeologica di Santa Cecilia, dove troveremo un edificio sacro, un cimitero e un'area abitata caratterizzata dalla presenza di numerose pestarole. Da qui, risalendo lungo la rupe, raggiungeremo un magnifico punto panoramico che ci darà modo di apprezzare l'incredibile paesaggio che ci circonda. Scenderemo poi verso il torrente per arrivare presso il Fosso Castello e le splendide Cascatelle, luogo reso celebre nel 1965 da Pier Paolo Pasolini che vi girò alcune scene del suo film "Il Vangelo secondo Matteo". L'amore del grande intellettuale italiano per questo luogo determinò la sua scelta di acquistare una torre medievale (la Torre di Chia), parte di un complesso conservatosi solo in minima parte. La nostra escursione ci riporterà al punto di partenza lungo il medesimo sentiero, carichi dell'Energia e della Bellezza di un Luogo davvero unico.

Come arrivare:
Treno da Roma Termini alle 9.02 (parte in genere dai binari 1 o 2 est, a 500 metri dalla testa del binario 1 e ferma anche a Tiburtina), con arrivo ad Attigliano alle 10.05. Treno del rientro alle 17.55 da Attigliano con arrivo a Roma Termini alle 19.00 (ferma anche a Tiburtina).
Meta:
Piramide Etrusca, insediamento rupestre di Santa Cecilia, Torre di Chia
Note:

N.B. strade campestri e sentieri che a tratti possono essere anche molto fangosi e scivolosi.

Consigliati bastoncini da trekking.


NOTA COVID: ai sensi delle vigenti disposizioni per l'emergenza da COVID-19, per la partecipazione all'attività è OBBLIGATORIO che ciascun partecipante:

- sia dotato di propria mascherina di comunità, da indossarsi durante le pause o in caso di necessità
- sia dotato di proprio flaconcino di gel disinfettante a base alcolica
- mantenga rigorosamente la distanza interpersonale di 2 metri

La guida si riserva di non ammettere o di escludere dall'attività in qualunque momento il partecipante che non rispetti quanto sopra e/o le disposizioni vigenti.  

Cosa portare:
scarpe da trekking, abbigliamento adeguato, zaino leggero, giacca impermeabile, cappello da sole, crema solare, bastoncini da trekking, acqua (almeno 2 lt), pranzo al sacco; quanto previsto nella Nota COVID
Pasti:
pranzo al sacco (non incluso)
Prenotazioni entro:
le 16:00 di venerdi presso i nostri uffici allo 06 27800984. Dopo le 16:00 di venerdi (ma comunque entro le 20:00 di venerdi 19 giugno) direttamente con le guide: Filippo 3498329352 - Valentina 3479404568
Data partenza:
19-12-2021
Dislivello:
300 m
Lunghezza:
10 km
Profilo itinerario:
escursione archeologica e geologica
Appuntamento 1:
Ore 10.15 presso il ristorante/bar Il Quadrifoglio (vicino distributore EWA), Via dell'Elce / SP Bomarzese (https://goo.gl/maps/senBRV9LBuUfgJk66)
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza