Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Viaggi e vacanze
dal 1 al 7 Agosto

TREKKING DA FABRIANO A NORCIA

Il cammino solidale nelle Terre Mutate
Difficoltà: zampazampazampa
570,00 €
 
Presentazione del viaggio

Il Cammino nelle Terre Mutate non è un ordinario trekking a mero fine turistico, ma un viaggio cha ha una forte valenza ecologica, solidale e di conoscenza. Chi decide di realizzarlo contribuisce in maniera diretta ed attiva alla rinascita dei borghi del Cuore dell’Appennino, un momento di relazione profonda con l’ambiente naturale e con le persone che vivono nei luoghi trasformati dal sisma.
 
Il trekking che affronteremo è la prima parte del cammino delle terre mutate, che percorre 250 km di Appennino, da Fabriano a Norcia. Il cammino nasce da un percorso volto a portare solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto e a sensibilizzare alla prevenzione dei danni che i terremoti stessi possono portare in un territorio sismico come l’Italia, la lunga marcia, marcia solidale che si intraprende da alcuni anni. Si è deciso poi di far crescere il percorso e slegarlo dall’evento annuale, rendendolo un percorso stabile, che possa essere attraversato nei vari momenti dell’anno. Non è però solo questo: il tratto proposto è anche un cammino nella splendida natura delle Marche, del Parco dei Monti Sibillini e dell’Umbria, tra città dalla storia antica e un susseguirsi di emozioni e incontri. Il tratto proposto incanta con città nate tra i monti, laghi e torrenti. Una vera e propria “marcia” tra la natura e la storia italiana, fino ad arrivare nella terra del Patrono d’Europa, Norcia. Il tutto condito da ottimi vini e cibi. Un percorso indimenticabile nel cuore dell’Italia, su quella faglia che ha distrutto tanto ma ha anche creato nuove connessioni solidali.
 
CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984

Tipologia:
viaggio itinerante di gruppo con guida Four Seasons
Cosa facciamo:
trekking itinerante con trasporto bagaglio; enogastronomia umbro-marchigiana; trekking solidale nelle zone colpite dal terremoto; visita a borghi di importanza storica
Come:
viaggio itinerante di gruppo con guida Four Seasons (min. 4 max. 12 partecipanti)
Speciale perchè:
lungo i Sibillini tra montagne, acque, boschi, vigneti e una storia secolare; un vero trekking solidale lungo le zone colpite dal sisma; borghi di importanza storica, le vigne del Verdicchio e la grande enogastronomia umbro-marchigiana
Area di rilevanza naturalistica:
Parco dei Monti Sibillini; Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
01 Ago 20207 giorni/6 notti570,00 €Confermato
06 Set 20207 giorni/6 notti570,00 €Iscrizioni aperte


La quota comprende:
pernottamento in hotel, in camere doppie con servizi privati; tasse di soggiorno; la prima colazione; assistenza di Guida Ambientale Escursionistica per l’intera durata del viaggio.

La quota non comprende:

spese di apertura pratica e fondo cassa comune; trasporti e trasferimenti, treno per Fabriano e trasporto da Norcia; tutti i pasti non espressamente inclusi e le bevande; le eventuali entrate ai musei, ai parchi e ai monumenti; quanto non contemplato nella voce "La quota comprende".

Sistemazione in singola: € 150,00 su richiesta con supplemento, a disponibilità limitata.

Spese apertura pratica:  € 10,00 - Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi.
 
NB: la quota è basata sulla sistemazione in doppia. Con le recenti disposizioni, l’abbinamento in doppia è previsto solamente fra persone che lo scelgono, si conoscono o che comunque manifestino la loro intenzione di condividere la stanza. Al resto dei partecipanti metteremo a disposizione un congruo numero di stanze singole, prenotabili pagando il relativo supplemento. Tale supplemento sarà comunque rimborsato al partecipante nel caso in cui l'iscrizione di una persona da lui conosciuta consenta di procedere con l’abbinamento. 
 
CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984  
Programma:
1° GIORNO: FABRIANO
Partenza dalla città di provenienza con treno o mezzi propri fino a Fabriano. Arrivo autonomamente in hotel e sistemazione nelle camere assegnate. Incontro con la guida, relax e nel pomeriggio passeggeremo tra le viuzze della città, conosciuta come la città della carta ma anche dell’industria, del Rinascimento, la città creativa dell’Unesco, immersa nel verde del Parco circondata da montagne. Cena a Fabriano (non inclusa) e pernottamento.
 
N.B.: per regolamento internazionale le camere sono disponibili a partire dal primo pomeriggio. È facoltà dell’hotel assegnarle prima nel caso in cui fossero già disponibili e preparate.
 
2° GIORNO: TAPPA 1 | FABRIANO - MATELICA
Dopo la prima colazione, inizia il nostro trekking. La tappa di oggi è lunga, ma non difficile. Dalla piazza di Fabriano, usciremo dal paese, passando all’interno del parco Regina Margherita, da dove prenderemo un sentiero sterrato tra querce secolari, il percorso naturalistico delle Querce, che ci condurrà a Collepaganello. Proseguendo tra brevi tratti di asfalto e sentiero, giungeremo all’eremo di San Silvestro. Dopo la salita al monte, proseguiremo per il fondovalle, seguendo il torrente di fosso Sant’Angelo. Giungeremo al borgo di Esanatoglia, dove ci fermeremo per il pranzo. Il percorso prosegue tra colline coltivate fino al centro di Matelica, ammirando paesaggi meravigliosi e mosaici di una domus romana. 

Dislivello: 650m – Lunghezza: 25.2km - Durata: 8h   
 
3° GIORNO: TAPPA 2 | MATELICA - CAMERINO
Dopo la prima colazione, lasceremo Matelica, camminando attraverso campi e vigne del celebre Verdicchio, vino che varrà la pena assaporare a fine tappa. Proseguiremo, alle pendici del monte Pulischio e, dopo circa 4,5 km, inizieremo ad intravedere la città di Camerino in lontananza. Dopo circa 9 km dalla nostra partenza, arriveremo a Castel Santa Maria, dove è possibile visitare i resti del santuario della Madonna della neve, distrutta da un terremoto nel 1979. Il percorso termina con una salita che ci porterà a Camerino.

Dislivello: 842m – Lunghezza: 23.2km - Durata: 8h    
 
4° GIORNO: TAPPA 3 |  CAMERINO - FIASTRA
Dopo la prima colazione, inizieremo la nostra tappa che ci porterà nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, camminando attraverso paesaggi indimenticabili per la loro storia e natura. Attraverseremo querce, aceri, castagni, a metà tappa, incontreremo il lago di Polverina, dove potremmo fermarci per il pranzo e per riposarci. La fatica della giornata verrà ricompensata dalla vista del castello Megalotti e del blu intenso del lago di Fiastra, il più grande bacino idroelettrico delle Marche. Un’ultima salita ci porterà al nucleo abitato vero e proprio, di origine preistorica, remota, dove reperti archeologici sono venuti alla luce in diverse epoche e che testimoniano insediamenti umani fin dall’epoca neolitica. Qui a Fiastra, rivive lo spirito che ha animato le cose del passato e dove la natura conserva segni della sua indiscutibile bellezza.

Dislivello: 870m – Lunghezza: 21km - Durata: 7h    
 
5° GIORNO: TAPPA 4 |  FIASTRA - USSITA
La nostra tappa di oggi è quella più impegnativa, ma assolutamente ripagata dalla bellezza del paesaggio che ci accompagna e circonda, una delle tappe più belle e panoramiche di tutto il cammino. Usciti da Fiastra, il percorso di oggi ci porterà all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, che ci farà da cornice con il suo territorio ricco di paesaggi indimenticabili e mozzafiato; cammineremo lungo crinali, contornati da verdi pascoli montani ed attraverseremo sentieri che ci condurranno alle pendici del Monte Bove. E’ possibile allungare la tappa, già comunque lunga ed impegnativa, scendendo verso l’altopiano di Macereto in cui si trova l’omonimo Santuario, una meraviglia architettonica in armonia con il fascino della natura, un complesso religioso del ‘500.

Dislivello: 1001m – Lunghezza: 20.05km - Durata: 7h    
 
6° GIORNO: TAPPA 5 | USSITA - CAMPI
Con questa tappa superiamo il confine tra Marche e Umbria ed entriamo nel cratere sismico. Da Ussita, passeremo per Visso, in Valnerina, situato in una conca dell’alta Valle del Nera, un piccolo borgo dalla storia ricca e antica. Passeremo davanti l’abbazia di Sant’Eutizio, uno dei complessi monastici più antichi d’Italia inserita in un contesto ambientale di straordinaria bellezza. Sosteremo per il pranzo presso l’abbazia, ma non sarà visitabile internamente a causa del terremoto. Termineremo la nostra tappa, abbandonando il grande anello dei Sibillini e scendendo lungo un sentiero verso Campi di Norcia.

Dislivello: 999m – Lunghezza: 23.4km - Durata: 8h    
 
7° GIORNO: TAPPA 6 | CAMPI - NORCIA
Ultima breve tappa che ci permetterà di visitare la città di Norcia. Durante il cammino, si aprirà davanti a noi , l’altopiano di Santa Scolastica, dove è immersa la bellissima Norcia. Attraverso un comodo sentiero, arriveremo alla piazza centrale dominata dalla Basilica di San Benedetto da Norcia. Qui termina il nostro cammino. Rientro in autonomia verso la propria città di provenienza.

Dislivello: 351m – Lunghezza: 10km - Durata: 3h    
Come arrivare:
treno o mezzi propri per Fabriano (non inclusi). 
 
Treni consigliati da Milano Centrale:
  • 1 agosto: Milano Centrale-Ancona  07:35 – 11:31 - Ancona-Fabriano 12:50 – 14:08
  • 7 agosto: Fabriano-Falconara Marittima 16:14 – 17:21 - Falconara Marittima-Milano Centrale 18:07 – 23:30
Treni consigliati da Milano Centrale: 
  • 1 agosto: Roma Termini-Fabriano 09:28 – 12:24
  • 7 agosto Fabriano-Roma Termini 16:52 – 19:50
N.B.: il nostro trekking termina a Norcia, per chi volesse rientrare direttamente nella propria città di residenza, ci sono mezzi pubblici/autobus direttamente da Norcia per Roma oppure per Spoleto con collegamenti in treno per altre città. 
Meta:
Marche e Umbria
Partenza da:
Fabriano
Alloggio:
alberghi, agriturismi, B&B
Trattamento:
pernottamento e prima colazione
Note:
Se vuoi provvedere autonomamente al treno fai in modo che gli orari prescelti siano compatibili con i seguenti appuntamenti:
  • Inizio viaggio: alle ore 15:00 – direttamente in hotel a Fabriano
  • Fine viaggio: alle ore 13:00 – Norcia
Prima di prenotare il tuo treno, verifica comunque sempre con la nostra Segreteria:
  • che il viaggio sia confermato e in partenza
  • che gli orari di inizio e fine viaggio previsti siano invariati
Cosa portare:
scarponi da trekking a collo alto; pile o maglione per le giornate più fresche; giacca antipioggia; giacca a vento; maglie tecniche; borraccia; zaino 40/50 litri; cappello per il sole e crema solare protettiva; prodotti per l'igiene personale
Trasporti locali:
non sono previsti trasporti locali. Fine viaggio a Norcia, transfer di rientro Norcia - città di residenza (non incluso)
Pasti:
prima colazione inclusa. Pranzi al sacco e cene (non incluse)
Data partenza:
01-08-2020


 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 
Cammino nelle Terre Mutatecammino nelle Terre MutateMonte Bove Parco dei SibilliniPiana Castelluccio di Norcia

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza