Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Viaggi e vacanze
Tutto l'anno

AZZORRE

Mare, miti e natura nelle isole del paradiso
 
Presentazione del viaggio

L'Arcipelago delle Azzorre, estremo confine occidentale dell'Europa, è un magnifico paradiso naturale formato da nove isole vulcaniche al centro dell’Oceano Atlantico, che occupa una superficie totale di 2.333 Kmq, a circa 1.500 chilometri dalle coste del Portogallo a cui appartengono e a poco meno di 4.000 km dalle coste del Nord America. Per circa cinquecento anni le Azzorre sono rimaste quasi del tutto incontaminate: le isole presentano paesaggi magnifici, con crateri verdeggianti di antichi vulcani ormai spenti, laghi azzurri e verdi incorniciati da ortensie e azalee, valli, prati, vulcani, scogliere e montagne con paesaggi suggestivi e idilliaci che rendono le Azzorre un luogo unico al mondo. Questa vacanza offe la possibilità di scoprire un angolo esotico del mondo, dove la vita scorre a ritmi sereni e senza fretta, lontani anni luce dallo stress che attanaglia ormai la vita quotidiana di ognuno di noi. Cominceremo a visitare l'isola Terceira, passeremo poi dei giorni nell’Isola di São Jorge; ci sposteremo poi a Faial, dove ci aspettano delle passeggiate rilassanti e spettacolari. Infine, con il traghetto ci sposteremo all’Isola di Pico, dove la maestosa presenza della montagna più alta del Portogallo, il vulcano di Pico, può essere apprezzata al meglio.
 
CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984

Tipologia:
viaggio escursionistico di gruppo con guida Four Seasons
Cosa facciamo:
escursioni a piedi; visita ai luoghi storici e ai borghi tipici; visita ai musei e monumenti; bagni al mare e nelle pittoresche piscine rocciose; trekking e passeggiate nel paradiso della natura
Speciale perchè:
un’area biogeografica sotto tutela ambientale; la Montanha do Pico, isola-vulcano che si erge per oltre 2200 metri dall'oceano; il paesaggio delle Azzorre, patrimonio immateriale dell’umanità dell’UNESCO
Area di rilevanza naturalistica:
l’Arcipelago delle Azzorre, un’area biogeografica sotto tutela ambientale; la Riserva Naturale della Montanha do Pico e i vigneti patrimonio mondiale dell’umanità; la Riserva Forestale Naturale di Cabeço do Fogo a Faial
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
Tutto l'annoIscrizioni aperte


La quota comprende:

pernottamento in hotel e pousadas, in camere doppie con servizi privati; la prima colazione; tutti i trasferimenti previsti nel viaggio all'interno delle isole; assistenza di Guida Ambientale Escursionistica per tutta la durata del viaggio.


La quota non comprende:
spese di apertura pratica; volo A/R dall'Italia per le Azzorre e voli interni; i pasti e le bevande; i traghetti; le eventuali entrate ai musei, ai parchi e ai monumenti; quanto non contemplato nella voce "La quota comprende".
 
Sistemazione in singola: € 550,00 su richiesta con supplemento, a disponibilità limitata.

Spese apertura pratica:  € 20,00 - Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi.
 
NB: la quota è basata sulla sistemazione in doppia, con abbinamento con un altro compagno di viaggio dello stesso sesso. Nei rari casi in cui ciò non sia possibile, il partecipante che pur non avendone fatta richiesta dovesse essere sistemato in camera singola sarà soggetto ad un supplemento pari al 50% del supplemento singola, da corrispondere prima della partenza. Tale supplemento sarà comunque rimborsato nel caso in cui l'iscrizione di un ulteriore partecipante consenta di procedere con l’abbinamento.
 
CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984
Programma:
1° GIORNO: ITALIA - TERCEIRA
Partenza dall’Italia e arrivo a Terceira via Lisbona. Arrivo in tarda mattinata nella prima isola del nostro viaggio e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio escursione nella cornice paesaggistica del Monte Brasil, per scoprire gli angoli più suggestivi e panoramici del vulcanello fortificato della città di Angra. Assegnazione delle camere e pernottamento. 
 
Dislivello: 250 m – Lunghezza: 6/8 km  
 
2° GIORNO: TERCEIRA: MISTÉRIOS NEGROS, PICO DO GASPAR; PONTA DO MISTÉRO
La nostra prima escursione ci porta subito nel mezzo della natura più bella delle Azzorre: dalla Grotta del Natale (Gruta do Natal), vicino Lagoa do Negro, laguna immersa in un bacino verde, ci spingeremo nell’entroterra vulcanico fino a Pico Gaspar, da cui si può guardare dentro l'antico cratere e spaziare sopra l'immensa foresta che si stende ai nostri piedi. Al termine ci sposteremo verso le lagune naturali di Biscoitos, meta della nostra seconda attività del giorno, create dalla lava a seguito delle antiche eruzioni vulcaniche. L’escursione terminerà a Ponta do Mistéro, uno dei tratti di costa più attraenti dell’isola, con insenature e scogliere mozzafiato.
 
1° escursione: Dislivello: 190 m – Lunghezza: 5 km – Durata: 2h30   
(escursione su terreno lavico con passaggi tra le rocce)
 
2° escursione: Dislivello: 200 m – Lunghezza: 5 km – Durata: 3 ore   
 
3° GIORNO: TERCEIRA: ANGRA DO HEROISMO, CALDEIRA GUILLERME MONIZ, ALGAR DO CARVAO, PORTO MARTINS
La prima parte della giornata è dedicata a visitare la coloratissima Angra do Heroismo, il nucleo urbano più antico delle Azzorre fondato nel 1534 e oggi Patrimonio UNESCO. In tarda mattinata ci sposteremo nella parte centrale dell'isola per una escursione ad anello nella Caldeira di Gullerme Moniz, una delle strutture vulcaniche più imponenti di tutto l'arcipelago azoriano. Continueremo 'esplorazione dei geositi di Terceira con una visita nel cratere di Algar do Carvao e concluderemo la giornata nelle piscine naturali di Porto Martins.
 
Dislivello: 250 m – Lunghezza: 5,5 km – Durata: 3 ore 
 
4° GIORNO: TERCEIRA - SÃO JORGE
In prima mattinata partenza per la vicina Isola di Sao Jorge. Dall’idilliaco ambiente dell'isola Terceira ci sposteremo in un altro paradiso, dove rimarremo per altri tre giorni. Separata dalle vicine isole di Faial e Pico, da uno stretto di soli 15 chilometri, si presenta con una forma allungata e con alte scogliere. Sistemazione in hotel. Escursione a Punta das Rosais, nella punta occidentale dell'isola, tra pascoli e filari di ortensie

Dislivello: 400 m – Lunghezza: 12 km – Durata: 4 ore
 
5° GIORNO: SÃO JORGE: FAJÀ DA CALDEIRA DE SANTO CRISTO 
Un’escursione nello straordinario ambiente della costa nord, dove un’affascinante sensazione di solitudine e di spazio infinito si sviluppa tutto intorno passo dopo passo, fino ad arrivare alla laguna salata de Santo Cristo, in un piccolo avamposto abitato raggiungibile solo a piedi… La foresta sensazionale, la grandiosità dei panorami sull’Oceano, gli enormi spazi danno la sensazione di essere immersi in uno degli ambienti naturali più intatti di questo remoto lembo di continente.
 
Dislivello: 200 m (700 m in discesa) – Lunghezza: 10 km – Durata: 5 ore 
  
6° GIORNO: SÃO JORGE: FAJÃ DOS VIMES – FAJÃ DE SÃO JOÃO
Dal piccolo villaggio costiero di Faja dos Vimes, tra orti verdeggianti, torrenti e casette di pescatori saliremo il comodo sentiero che attraversa la foresta di Laurisilva della costa sud, una delle più integre dell’arcipelago. Giunti in prossimità del verdissimo altopiano di Loural, tra cascate e panorami sull’oceano e sulla vicina Isola di Pico, seguiremo una antica mulattiera che ridiscende lungo la costa fino ad arrivare al piccolo paesino affacciato sul mare chiamato Fajã de São João.
  
Dislivello: 570 m (600 m in discesa) – Lunghezza: 11 km – Durata: 5:30 ore
    
7° GIORNO: SÃO JORGE - FAIAL: PONTA DOS CAPELINHOS
Al mattino, di buon’ora, ci trasferiamo al porto per imbarcarci sul traghetto che da São Jorge ci porterà a Faial. Una volta sistemati in albergo, ce ne andremo verso l’interno dell’isola, per la nostra escursione ai crateri di Cabeço Verde e Cabeço do Canto, protetti da una Riserva Naturale ricca di contrasti, con resti di antiche eruzioni e foreste: un insolito spettacolo della natura! Una volta giunti alla Punta de Capelinhos cammineremo nella distesa di lave e lapilli, attraverso uno straordinario scenario tra vulcani e oceano, fino a raggiungere il vecchio Faro.
N.B.: compatibilmente con l'orario potremo visitare il centro di vulcanismo e il faro de Capelinhos.
 
Dislivello: 300 m in salita; 550 m in discesa – Lunghezza: 7,5 km – Durata: 3:30 ore
 
8° GIORNO: FAIAL - PICO (WHALE AND DOLPHIN WATCHING – VINHAS DE BISCOITOS) - FAIAL
Oggi raggiungeremo l’Isola di Pico: dal porto di Madalena, ci imbarcheremo per una emozionante navigazione lungo le coste dell’isola per avvistare i cetacei, delfini e balene, che popolano numerosi le acque profonde di queste isole! Nel pomeriggio una breve e facile escursione ci porterà a scoprire i vigneti di Pico, vero e proprio simbolo dell’ingegno umano, dichiarati dall’Unesco patrimonio dell’umanità. In attesa del traghetto che ci riporti a Faial, esploreremo le viuzze di questo piccolo borgo marinaro.
 
Dislivello: trascurabile – Lunghezza: 5 km – Durata: 2:30 ore
  
N.B.: per coloro che non faranno l’escursione di whale watching: possibilità di salire individualmente sulla vetta di Pico (in caso condizioni meteorologiche favorevoli; l’escursione è di livello EE, presenta terreno irregolare e roccioso, forte pendenza in salita e in discesa, alcuni passaggi brevi di arrampicata di I grado e dislivello medio-elevato). Oppure mattinata a disposizione per fare un giro di Madalena do Pico, facilmente raggiungibile con battelli di linea e dove ci sono delle piscine naturali per la balneazione.
 
9° GIORNO: FAIAL - CALDEIRA - HORTA
L’isola di Faial è dominata da una imponente caldera che, alla sommità, è percorribile lungo tutto il suo perimetro. Il cono, dalle pareti ripide e verdissime, era anticamente occupato da un lago, oggi quasi del tutto prosciugato e offre un panorama a tutto campo su Faial, Sao Jorge e Pico e sull’Oceano aperto.
 
N.B._in caso di nebbia sulla caldera verrà proposto un itinerario alternativo sulla costa o sull’isola di Pico.
 
Nel pomeriggio visita libera di Horta, storico approdo delle Azzorre, oggi cittadina marittima e vero punto di riferimento per chi naviga l’Oceano Atlantico. Tra i suoi vicoli si possono ammirare tipici esempi di architettura coloniale portoghese e passeggiando sul lungomare si può raggiungere a piedi il Monte Guia, che incornicia la città fino alla baia di Porto Pim.
 
Dislivello: 100 m – Lunghezza: 8 km – Durata: 3 ore
 
10° GIORNO: FAIAL - SAO MIGUEL: LAGOA DAS SETE CIDADES
Al mattino saluteremo Faial e Pico per volare sull’isola più grande dell’arcipelago: la grande Isola di Sao Miguel ci attende con i suoi laghi da cartolina, verdissime foreste e le sue colorate e dinamiche cittadine. 
A seconda dell’orario di arrivo del volo, potremo affacciarci sui crateri ed esplorare i sentieri di questo scenario naturale di straordinaria bellezza.
Al rientro, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
 
Dislivello: 200 m – Lunghezza: 8 km – Durata: 3 ore
   
11° GIORNO: SAO MIGUEL - LAGOA DO FOGO - LAGOA DAS FURNAS
La giornata di oggi ci condurrà alla scoperta di alcuni dei luoghi più sensazionali dell’arcipelago azoriano: le celebri lagune di Lagoa do Fogo e di Lagoa das Furnas. Durante la mattinata ci affacceremo sulla splendida caldera de Lagoa do Fogo e, se le condizioni ce lo consentiranno, esploreremo questo magnifico ambiente naturale con un sentiero che ridiscende i fianchi della caldera. Più tardi ci sposteremo ad un’altra laguna, la Lagoa das Furnas dove un sentiero ci condurrà tra fenomeni di vulcanismo secondario e boschi lussureggianti, fino al Pico do Ferro, dove il panorama spazia dall'oceano al verdissimo lago das Furnas.  Terminata l'escursione potremo rilassarci nelle bellissime piscine termali di Furnas.
 
Prima escursione (opzionale): Dislivello: 200 m – Lunghezza: 4,5 km – Durata: 2:30 ore (terreno fangoso, in caso di forte pioggia non sarà possibile effettuare questa escursione).
Seconda escursione: Dislivello: 300 m – Lunghezza: 5,5 km – Durata: 2:30 ore  
 
12° GIORNO: SAO MIGUEL / ITALIA
Di prima mattina trasferimento in aeroporto e partenza in aereo per l'Italia via Lisbona. 
Come arrivare:
Volo di linea TAP e voli interni SATA da Roma e Milano (non inclusi). 
Meta:
Terceira, Sao Jorge, Faial, Pico
Partenza da:
Roma o Milano, altre città su richiesta.
Arrivo a:
Terceira
Alloggio:
pousadas e hotel
Trattamento:
trattamento di pernottamento e prima colazione
Note:
Altre spese non incluse:
  • Collegamenti marittimi tra le isole Sao Jorge/ Faial e Faial/Pico/Faial: circa 30,00€ a persona. Da versare in loco alla guida al momento dell’acquisto dei biglietti
  • Forfait ingressi: 20,00€ a persona (Comprende: Ingressi Grotte, cavità e geositi, centro di vulcanismo). Da versare in loco alla guida al momento dell’acquisto dei biglietti
  • Whale watching: 60,00€ a persona. Da corrispondere alla guida al momento all’arrivo a Pico
  • Cena in ristorante tipico in un villaggio di pescatori a Terceira: 5,00€ a persona per contributo trasporto extra serale. Da versare in loco alla guida al momento del transfer
Cosa portare:
scarponi da trekking o pedule da trekking obbligatori abbigliamento comodo, zaino 25-35 litri, equipaggiamento anti-pioggia, borraccia da 1,5 litri, occhiali da sole, cappello, costume da bagno, crema solare
Trasporti locali:
taxi privati e/o minivan con autista inclusi. In taluni casi potrebbero essere utilizzati i mezzi pubblici per brevi spostamenti locali; collegamenti marittimi tra le isole Sao Jorge/ Faial e Faial/Pico/Faial (non inclusi)
Pasti:
tutte le prime colazioni incluse
Curiosità:
L'anticiclone più famoso - l'Anticiclone delle Azzorre è un'area di alta pressione di origine subtropicale oceanica che staziona proprio in prossimità delle isole Azzorre. Nella stagione estiva arriva ad estendersi su quasi tutta l'Europa fondendosi sul Mediterraneo con l'Anticiclone Africano e la sua presenza è tendenzialmente indice di condizioni prolungate di bel tempo. L'assenza delle perturbazioni nelle zone ad alta pressione dinamica è dovuta al movimento delle masse d'aria che si spostano dall'alto verso il basso e dal centro dell'anticiclone verso la periferia. In questo modo gli strati d'aria si scaldano e si seccano provocando il dissolvimento delle nubi.

Data partenza:
Tutto l'anno
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 
AzzorreAzzorreAzzorreAzzorre

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza