Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Viaggi e vacanze
30 Novembre 1999

CALENDIMAGGIO DI ASSISI

La festa più bella di primavera
Difficoltà: zampazampa
 
Presentazione del viaggio

Un “week-end lungo” per abbinare piacevoli escursioni nel Parco del Subasio al fascino di una rievocazione storica tra le più belle d’Italia, il “Calendimaggio” di Assisi, la cui forma attuale risale al 1954 ma le cui le cui origini si perdono nel tempo e si riallacciano a consuetudini pagane che celebravano con riti diversi ma tutti improntati alla gioia, il ritorno della primavera e quindi il rinnovarsi del ciclo della vita. La festa del Calendimaggio riprende e fa rivivere le antichissime consuetudini pagane. Viene, infatti, celebrato il ritorno della primavera unito alla tradizione delle "canzoni di maggio", composizioni di poesie da ballo e di canti, presenti anche nelli vecchi documenti che riguardano la vita di San Francesco.

CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984 
 
Tipologia:
viaggio di gruppo con guida Four Seasons (min. 6 max. 15 partecipanti)
Cosa facciamo:
escursioni a piedi, partecipazione alle manifestazioni delle Calendimaggio, escursioni sul Monte Subasio, il paradiso degli amanti del trekking; visita del bellissimo borgo medievale di Assisi.
Come:
viaggio di gruppo con guida Four Seasons (min. 6 max. 15 partecipanti)
Speciale perchè:
le Calendimaggio di Assisi: tra le più raffinate feste di primavera; il borgo di Collepino, all’interno del Parco del Subasio; eremi, conventi, chiese e la città di Assisi.
Area di rilevanza naturalistica:
Parco Regionale del Monte Subasio
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
30 Nov 1999


La quota comprende:

sistemazione in albergo in camere doppie con servizi privati; una cena e la prima colazione; assistenza di Guida Ambientale Escursionistica.


La quota non comprende:

spese di apertura patica; i pasti non espressamente inclusi e tutte le bevande; trasporti e trasferimenti; spese per carburante, pedaggi e parcheggi; le entrate ai musei, ai parchi e ai monumenti; eventuali visite guidate; eventuali tasse di soggiorno; quanto non contemplato nella voce “La quota comprende”.

Sistemazione in singola: su richiesta con supplemento, a disponibilità limitata.

Spese apertura pratica:  € 10,00 - Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi.
 
NB: la quota è basata sulla sistemazione in doppia in abbinamento con compagni di viaggio dello stesso sesso. Nei rari casi in cui ciò non sia possibile, il partecipante che pur non avendone fatta richiesta dovesse essere sistemato in camera singola sarà soggetto ad un supplemento pari al 50% del supplemento singola, da corrispondere prima della partenza. Tale supplemento sarà comunque rimborsato nel caso in cui l'iscrizione di un partecipante consenta di procedere con l’abbinamento.
 
 CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984 
Programma:

1° GIORNO
ASSISI/LA VIA DEGLI EREMI/COLLEPINO/ABBAZIA SAN SILVESTRO/MADONNA DELLA SPELLA/SAN GIOVANNI 

Arrivo tarda mattinata ad Assisi e sistemazione in struttura. Partendo dal piccolo borgo si raggiunge l’Abbazia di San Silvestro e proseguendo, sulla sommità del monte, sorge la chiesa della Madonna della Spella. Da qui è possibile godere di una vista che spazia fino al Vettore, al Terminillo e al Lago Trasimeno. Il sentiero prosegue verso il delizioso borghetto di San Giovanni, piccolo centro fortificato di origine alto medioevale. Proseguendo la discesa, s’incontra il Mulino Buccilli, attraversato dal corso di Anna, un torrente che riceve le acque di altri torrenti provenienti dalle pendici del versante nord del Subasio. L’antica costruzione, realizzata nel 1861, sorge ai bordi di un laghetto creato per la raccolta dei canali. I proprietari si dedicano da sempre alla molitura e alla macinazione del grano e mettono a cuocere il pane su un antico forno a legna. Qui potremo fare una merenda con prodotti tipici accompagnati dal buonissimo pane. 

Dislivello: 400 m – Lunghezza: 6 km – Durata: 3:00 ore 

In serata partecipazione agli eventi in calendario per il “Calendimaggio 2019 “in Assisi.  I Cortei della notte. Cena e pernottamento.
N.B.: Il primo giorno si consiglia di premunirsi di pranzo al sacco per poter iniziare le attività fin dall’arrivo.

2° GIORNO
ASSISI: MONTE SUBASIO E L’EREMO DELLE CARCERI

L’ escursione al Monte Subasio da Assisi ci conduce attraverso antiche foreste, pascoli. Offre una splendida vista verso Assisi e su tutta l'Umbria. Il Monte Subasio è una caratteristica montagna a forma di “balena” ricoperta di boschi di latifoglie e con una cupola calva. Dopo aver visitato l’Eremo delle Carceri l'escursione ha inizio su breve tratto di asfalto. Poi, il sentiero, seguendo le curve di livello, sale gradualmente con sali scendi fino a giungere in località Stazzi, pianoro che affaccia sul Colle San Rufino. Da qui, attraverso prati, si giunge alla cima del Monte Subasio. Qui vi è un punto di osservazione e, se il tempo è buono, si possono ammirare le cime innevate dei monti Sibillini con la Cima del Monte Vettore e del Redentore.  Si prosegue ora in rapida discesa attraverso prati fino a giungere nei pressi del Rifugio Vallonica. Da qui potremo ammirare le formazioni carsiche tipiche del Subasio.  Si prosegue così la discesa fino ad entrare di nuovo in bosco per giungere all’Eremo delle Carceri.

Dislivello: 500 m – Lunghezza: 11 km – Durata: 5 ore

Nel pomeriggio visita della Città e in serata partecipazione agli eventi in calendario per il “Calendimaggio 2019 “in Assisi. (I cortei della notte). Cena e pernottamento.

3° GIORNO
ASSISI: LA FORRA DI PONTE MARCHETTO E RASIGLIA, BORO DELLE SORGENTI

Dopo la prima colazione partiremo alla scoperta della Forra di Ponte Marchetto. Il sentiero segue il percorso del Tescio, principale torrente del comprensorio assisiate. Con il costante susseguirsi di rapide e vasche d’acqua purissima, incastonate in una gola profondamente incisa e circondata da una fitta vegetazione, il torrente Marchetto rappresenta un habitat naturale affascinante e inatteso. Sopra lo spettacolare canyon, che anticamente divideva il territorio di Assisi con quello di Nocera, passava il percorso medioevale conosciuto con il nome di” Strada Francescana”; da qui, nell’autunno del 1226, i cavalieri di Satriano accompagnarono San Francesco morente alla città natale. A testimonianza del passato, restano due manufatti di notevole pregio storico-architettonico e arditezza ingegneristica: il Ponte Marchetto (chiamato in epoca medievale “Ponte dei Lupi”) recentemente ristrutturato e, poco distante, il Ponte Cavaliero (del XVII sec.) da dove è possibile ammirare nella sua interezza la spettacolare forra che l’acqua nel corso del tempo ha scavato nella pietra calcarea. Al termine dell’escursione ci sposteremo a Rasiglia e visiteremo il bellissimo borgo. Dopo cena assisteremo alla festa del Calendimaggio.Ritorno in hotel e pernottamento.

4° GIORNO
ASSISI

Dopo la prima colazione visiteremo la cittadina di Assisi. Tempo permettendo visita guidata alla Domus del Larario, alla Domus di Properzio e al Foro Romano di Assisi. Rientro verso i luoghi di provenienza in primo pomeriggio.

Come arrivare:
Treno provenendo da Nord - la linea principale Firenze-Roma ha una fermata a Terontola (sulla linea secondaria: lago Trasimeno, Perugia, Assisi, Spello, Foligno), quindi provenendo da Firenze prendere uno dei treni (ve ne sono circa 12 al giorno) che ferma a Terontola/Cortona (circa 1 ora e mezza di percorrenza) quindi alla stazione di Terontala prendere uno dei treni che la collegano ad Assisi/S.Maria degli ANgeli (45 to 60 min.).

Treno provenendo da Sud - la linea principale Roma-Ancona ha una stazione a Foligno (sulla linea secondaria: Spello, Assisi, Perugia, lago Trasimeno), quindi provenendo da Roma, prendere uno dei nove treni giornalieri della linea Roma-Ancona, scendere a Foligno (da 1 hr. e 40 min. a 2 hr. di percorrenza) e prendere un treno della linea secondaria Foligno-Terontola, scendendo alla stazione di Assisi/Santa MAria degli Angeli (10 to 15 min.). La stazione di Assisi è posta in pianura presso Santa Maria degli Angeli (nota per la bellissima Basilica), quindi è molto lontana dal centro storico della città (circa 3 km) ma ad esso ben collegata da una corsa autobus effettuata ogni 30 minuti (Linea C). Gli autobus partono dal piazzale antistante la stazione e fermano in Piazza Matteotti.

Auto:
Da nord: autostrada Adriatica 14, uscita Cesena. Proseguire in direzione Perugia (strada E45) fino all’uscita Assisi
Dal sud: autostrada A14, uscita Civitanova Marche. Proseguire in direzione Foligno-Perugia fino all’uscita per Assisi
Meta:
Assisi e Parco Regionale del Monte Subasio
Partenza da:
Roma, Milano ed altre città
Arrivo a:
Assisi
Alloggio:
agri-hotel immerso nel verde delle campagne di Assisi
Trattamento:
trattamento di pernottamento e prima colazione e una cena inclusa
Note:

le escursioni sono di media difficoltà, accessibili a tutti coloro dotati di un minimo di allenamento. Le escursioni non hanno dislivelli particolarmente elevati.


Cosa portare:
scarponi da trekking, pile o felpa, giacca a vento (possibilmente in Gore-Tex) o mantellina, abbigliamento comodo e pratico, borraccia, zaino da 30/40 litri, cappellino,materiale necessario per passare la notte in Ecoturismo.
Pasti:
prima colazione e 1 cena
Curiosità:
Le origini del Calendimaggio si perdono nel tempo, si riallacciano, a consuetudini pagane che celebravano con riti diversi ma tutti improntati alla gioia, il ritorno della primavera e quindi il rinnovarsi del ciclo della vita. Erano manifestazioni nate dal sentimento dell'antico popolo degli Umbri. Lo spirito con cui si conformava la festa della primavera era un inno all'amore e alla ritrovata gioia di vivere dopo le giornate aspre e fredde dell'inverno. Si ballava, si beveva il vino dell'annata precedente dopo il dovuto periodo di riposo, si cantava. Erano autentici resti poetici quelli che venivano recitati per rendere omaggio alla stagione dei fiori.
Le cronache antiche e gli stessi documenti che riguardano la vita di S.Francesco attestano che nella sua giovinezza il santo eccelleva nella composizione di poesie da ballo e di canti.
La partecipazione popolare è così intensa che per tre giorni la città rivive in ogni sua dimensione quell'atmosfera che l'aveva caratterizzata nei secoli.

Data partenza:
30-11-1999


 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 
Calendimaggio AssisiCalendimaggio AssisiMonte SubasioMonte Subasio

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza