Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Viaggi e vacanze
dal 13 al 22 Agosto

ARMENIA

Un trekking inedito nella storia e nella cultura armena
Difficoltà: zampazampa
1380,00 €
 
Presentazione del viaggio
Un Paese lontano dagli itinerari turistici di massa ma forse proprio per questo affascinante e coinvolgente, capace di abbracciarti e trasportarti in pochi giorni nel cuore della cultura armena, nei meandri ma anche nelle sofferenze della sua storia più e meno recente.
Dalla splendida capitale Yerevan, dove dormiremo per 5 notti, ci sposteremo per piacevoli escursioni di media difficoltà alla scoperta dei numerosi siti e monumenti del territorio, che a causa delle distanze non eccessive si presta ad essere visitato dalla sua capitale, prima di spostarci a Goris e Sevan per altri spettacolari trekking.
Scopriremo i suoi meravigliosi monasteri, il museo del genocidio, l’incredibile lago Sevan, situato a 2000 metri di altezza, secondo lago d’acqua dolce più alto nel mondo e maggiore per estensione.
Non ci faremo mancare poi le degustazioni dei vini e del cibo armeno, che insieme alla cultura ed alle suggestioni naturalistiche di questi luoghi sorprenderanno qualsiasi visitatore si affacci con spirito curioso alla scoperta di una terra poco nota ma anche tanto ricca!

CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984
Tipologia:
viaggio escursionistico di gruppo
Cosa facciamo:
escursioni a piedi; incontro con la popolazione locale; scoperta dei monasteri; trekking fra canyon e cascate.
Come:
viaggio di gruppo con guida locale e accompagnatore Four Seasons (min.6 max.12 partecipanti)
Speciale perchè:
il trekking per il monastero rupestre di Ghegard, sito UNESCO. L’escursione davvero mozzafiato nei canyon fino al Devil’s Bridge. La cascata di Shaki e il passo di Selim, meraviglie della regione di Goris
Area di rilevanza naturalistica:
il lago di Sevan, la “perla dell’Armenia”. Il Monte Ararat, la cui vista richiama echi biblici.
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
13 Ago 201910 giorni/9 notti1380,00 €Completo


La quota comprende:

Sistemazione in hotel a Yerevan, in camere doppie con servizi privati; sistemazione in boutique hotel/B&B nei giorni di trekking; trattamento di pensione completa, dalla cena del primo giorno alla prima colazione dell’ultimo giorno (pranzi al sacco e cena tipica con spettacolo l’ultimo giorno); trasferimenti con bus privato con autista per l’intero tour; Guida culturale parlante italiano per l’intera durata del tour; Guida trekking ove necessario; Trasporto in 4x4 per Gilan; 1 bottiglia d’acqua a persona sul van; assicurazione Medico/Bagaglio; souvenir di benvenuto; Mini concerto di Duduk nel Tempio di Garni; ingressi previsti nel tour; tasse locali; biglietto per la funivia per Tatev; accompagnatore Four Seasons dall’Italia;


La quota non comprende:
Spese di apertura pratica; voli internazionali e tasse aeroportuali; bevande durante i pasti, mance e extra di carattere personale; quanto non contemplato nella voce “La quota comprende”.
 
Sistemazione in singola: su richiesta con supplemento, a disponibilità limitata.

Spese apertura pratica:  € 30,00 - Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi.
 
NB: la quota è basata sulla sistemazione in doppia, con abbinamento con un altro compagno di viaggio dello stesso sesso. Nei rari casi in cui ciò non sia possibile, il partecipante che pur non avendone fatta richiesta dovesse essere sistemato in camera singola sarà soggetto ad un supplemento pari al 50% del supplemento singola, da corrispondere prima della partenza. Tale supplemento sarà comunque rimborsato nel caso in cui l'iscrizione di un ulteriore partecipante consenta di procedere con l’abbinamento.
 
 CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984
 
 
Programma:
1° giorno   
ITALIA/YEREVAN/ECHMIADZIN/YEREVAN
Partenza dall’ Italia con volo di linea per Yerevan (con scalo).
Arrivo e dopo il disbrigo delle formalità doganali e il ritiro dei bagagli, incontro con la nostra guida.

In base all’orario di arrivo, partenza alla volta della città di Echmiadzin, situata a circa 20 chilometri dalla capitale e sede del capo della Chiesa Apostolica Armena, il “Catholicos”. È la città più sacra dell’Armenia e il suo monumento più famoso è senza dubbio la Cattedrale, la più antica del mondo, divenuta Patrimonio UNESCO.  Proseguimento con la visita alle rovine della cattedrale S. Hripsime di Zvartnots, fra i resti più preziosi e più belli dell’Armenia perché testimoni di una storia e una cultura millenaria.
Rientro nella capitale e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.


2° giorno   
YEREVAN/KHOR VIRAP/ARENI/NORAVANK/QARAHUNJ/GORIS
Partenza nel primo mattino alla volta del monastero di Khor Virap, importante centro religioso per la Chiesa Armena. Situato non lontano dal confine con la Turchia, grazie alla sua posizione offre una spettacolare veduta del Monte Ararat, simbolo del popolo armeno, attualmente in territorio turco. Il luogo è particolarmente significativo perché vi fu rinchiuso per tredici anni San Gregorio Illuminatore. Dopo la prigionia, Gregorio, battezzando il Re Tridate III, fece dell’Armenia la prima nazione cristiana al mondo. 
Proseguimento poi per Areni, situato nella famosa zona vinicola di VayotsDzor, dove consumeremo il nostro pranzo in un locale tipico accompagnato dalla degustazione dei vini locali. 
Nel pomeriggio, proseguimento per il monastero di Noravank. Risalente al IX secolo, è famoso perché contiene la chiesa a due piani, unica in tutta l’Armenia.  
Questa giornata si concluderà con la visita al sito megalitico di Qarahunj, conosciuto a livello internazionale come lo “Stonehenge d’Armenia”, con ben 223 megaliti. Dopo accurati studi, a fine secolo scorso, si è giunti alla conclusione che “Carahunge” (altro nome di Qarahunj) è il più antico osservatorio astronomico del mondo.

Al termine, sistemazione in hotel a Goris. Cena e pernottamento 
 
NO TREKKING                                                                               

3° giorno   
GORIS/KHNDZORESK/TATEVI ANAPAT/GORIS
Dopo la prima colazione partenza per Khndzoresk, situato a circa mezz’ora da Goris. Il villaggio, oggi abbandonato, è stato popolato fino a circa settant’anni fa e rappresenta la più alta concentrazione di caverne artificiali dell’Armenia. Oggi le caverne vengono spesso usate come cantine o come rifugi per gli animali Con un facile trekking si arriverà al villaggio nuovo sulla sommità della gola. 
Trasferimento al villaggio di Halidzor da dove prenderemo la funivia di Tatev. Inaugurata nel 2010, la funivia collega il villaggio al Monastero di Tatev. Dodici emozionanti minuti durante i quali si raggiungeranno i 320 metri di altezza. Le stazioni di partenza e arrivo sono separate dal canyon del fiume Vorotan, largo quasi 3 chilometri. Nel 2010 la funivia è stata inserita nel “Guinness World Record”.
Arrivati a Tatev, visiteremo il monastero risalente al IX secolo. Sede del vescovo di Syunik, questo luogo ha svolto un importantissimo ruolo economico, politico e culturale nella storia armena.
Nel XIV e XV secolo il monastero di Tatev ha ospitato una delle più importanti università medievali armene. Da qui inizierà il trekking Tatevi Mets Anapat, verso l’eremo situato sulla sponda destra del fiume Vorotan.

Al termine, rientro a Goris, cena e pernottamento.

Trekking di Khndzoresk:  
Da: 1350 mt – A: 1435 m; Dislivello: +170 m/ - 90 m; Lunghezza: 3 km circa
Trekking di Tatevi Anapat: 
Da: 1575mt - A 1000 m - Dislivello: - 575 m; Lunghezza: 4,5 km circa 


4° giorno   
GORIS/TREKKING NELLA VALLE DI YEGHEGHIS/SELIM/NORATUS/SEVAN
Partenza alla scoperta della Valle di Yegheghis. Tra i siti che visiteremo vi è la fortezza di Smbataberd; le sue rovine, adagiate sul fianco di una montagna, rappresentano uno dei siti storico-naturali più impressionanti della provincia di VayotsDzor, con oltre 15 secoli di storia. 

Proseguimento verso il monastero TsakhatsQar, risalente al 10° secolo. Nonostante le sue ridotte dimensioni e il fatto che sia parzialmente in rovina, ancora oggi è un sito di notevole interesse grazie alle due chiese contenute: SurpHovhannes (San Giovanni) e SurpKarapet, caratterizzate dai tipici colori del tufo armeno. Completano il sito le rovine dei conventi, il cimitero e i “Khatchkar”, le tipiche croci armene riccamente decorate.
Ci sposteremo poi verso il nord dell’Armenia: passando per il “Passo di Selim” visiteremo il caravanserraglio degli Orbelian, anticamente utilizzato come alloggio notturno dalle carovane che percorrevano la “Via della Seta”: una struttura in blocchi di basalto a tre navate utilizzata dalle carovane che percorrevano l’antica Via della Seta. 
Proseguimento per Noratus, un villaggio situato sulle rive del Lago di Sevan, famoso per il suo cimitero monumentale pieno di khatchkar finemente intarsiati risalenti a un periodo che va dal IX al XVII secolo. Il viaggio prosegue lungo la sponda meridionale del Lago di Sevan, lo “Smeraldo d’Armenia”, il più grande del Paese e uno dei più grandi laghi di alta quota del mondo. Cena e pernottamento a Sevan.

Da: 1600 mt – A: 2070 m - Dislivello: +470 m/ -470 m; Lunghezza: 14 km circa


5° giorno   
SEVAN/TREKKING A GOSHAVANK/IJEVAN/AKHTALA/HAGHPAT
Dopo la prima colazione, partenza per il Parco Nazionale di Dilijan, situato a nord del Lago di Sevan e non lontano dall’omonima cittadina. Nel 1958 fu dichiarata riserva naturale statale e per decenni è stata la meta preferita delle vacanze della nomenclatura sovietica. Il parco include sorgenti di preziose acque minerali, numerosi monumenti naturali e per la ricchezza del suo territorio è soprannominata “la Svizzera d’Armenia”. Oltre a racchiudere versanti montuosi delle catene di Pambak e Areguni, questo parco contiene numerosi siti archeologici, abitazioni rupestri, villaggi in rovina e importanti monasteri, tra i quali il Monastero di Sevanavank, situato su una penisola in posizione dominante sul lago. Il nostro trekking partirà dal lago di Parz, situato a circa 1400 metri d’altezza, dal quale, attraverso un percorso all’interno di una ricca foresta, arriveremo al Monastero di Goshavank, ricostruito sui resti di una chiesa più antica distrutta da un terremoto nel 1188. 

Pranzo presso una famiglia armena (se possibile).
Proseguimento verso la chiesa fortificata di Akhtala, costruita su uno sperone roccioso circondato da elevati e profondi canyon, famosa per essere una delle poche chiese in Armenia con le pareti interne ricoperte da pitture murali. Visita del Monastero di Haghpat, il più importante centro spirituale dell’Armenia nel Medioevo e oggi sito protetto Unesco, famoso per la sua università, una tra le più rinomate dell’Armenia. 

Cena e pernottamento a Haghpat. 

Da: 1330m A: 1190m; Lunghezza: 7 km circa; Dislivello: +235m – 375m; Durata: 3:00 ore circa

6° giorno   
HAGHPAT/SANAHIN/BYURAKAN
Il nostro trekking di oggi partirà dal villaggio di Haghpat verso il Monastero di Sanahin, sito Unesco particolarmente famoso nel Medioevo per la produzione di manoscritti e per la sua accademia di arti liberali.  Lungo il percorso avremo delle soste per la visita alla fortezza di KayanBerd, da cui potrete godere un meraviglioso panorama della valle del Debed.

Proseguimento verso il villaggio di Rya Taza, dove potrete visitare l’antico cimitero degli Yazidi, pastori seminomadi di etnia curda, la cui religione traeva origini e spunti da un misto di religioni e credenze islamiche e cristiane. Arrivo al villaggio Byurakan, alle pendici del Monte Aragats, cena e pernottamento.

Da: 1005m A: 1038m; Lunghezza: 12 km circa; Dislivello: +402m – 375m; Durata: 4:00 ore circa


7° giorno   
BYURAKAN/LAGO DI KARI/TREKKING MT ARAGATS/YEREVAN
Partenza di buon mattino per l’escursione al Monte Aragats e al lago di Kari, situato alle sue pendici, a 3250 metri sul livello del mare. Questa montagna è la più alta dell’Armenia moderna, dopo la divisione territoriale che ha visto assegnare il Monte Ararat interamente alla Turchia. È il punto più alto della Transcaucasia, un vulcano estinto visibile anche da Yerevan. L’ascesa alla cima settentrionale è decisamente un’escursione impegnativa per la quale è richiesta un’ottima preparazione fisica, mentre le cime Occidentali e Meridionali sono accessibili anche a persone con una buona preparazione. Lungo le sue pendici si trovano la fortezza medioevale di  e l'osservatorio di Byurakan.

Rientro a Yerevan, cena e pernottamento.

Cima meridionale: 
Da: 3250m A: 3887m; Lunghezza: 8,5 km circa; Dislivello: +691m – 691m;  Durata: 4:00 ore circa
Cima meridionale e occidentale: 
Da: 3250m A: 3995m; Lunghezza: 13 km circa; Dislivello: +888m – 888 


8° giorno   
YEREVAN/GARNI/GILAN/TREKKING AD HAVUTS TAR/GEGHARD/YEREVAN
Di buon mattino, dopo la prima colazione, partenza per la regione di Kotayk e verso Garni da dove, con mezzi 4x4, si raggiungerà il piccolo villaggio di Gilan, nella Riserva di Khosrov, per iniziare il nostro primo trekking che ci condurrà fino a Havuts Tar, un complesso monastico situato sulla cima di una montagna sulla riva sinistra del fiume Azat, importante centro culturale e religioso dell'Armenia medievale. Proseguimento alla gola del fiume Azat e arrivo al tempio di Garni, un tempio ellenistico romano del I sec., dedicato al Dio Sole e l'unico a sopravvivere dopo la cristianizzazione dell'Armenia nel IV secolo d.C. Qui potremo assistere ad un miniconcerto di duduk, il tipico strumento musicale armeno. 
Pranzo in ristorante locale.
Nel pomeriggio sosta al monastero di Geghard, Patrimonio Unesco, situato in una stretta gola. Il nome in armeno significa “lancia, perché qui fu custodita per secoli la lancia che trafisse Cristo sulla croce. 

Nel tardo pomeriggio rientro a Yerevan, cena e pernottamento. 

Da: 1667m A:1425m; Lunghezza: 11 km circa; Dislivello: +418m – 671m 

 
9° giorno   
YEREVAN 
Giornata dedicata alla visita della capitale. Inizieremo dal luogo-simbolo della città:” Il Parco della Vittoria”, situato su una collinetta, dalla cui sommità si gode una vista estesissima su tutta la città e sull'Ararat. La piazza, una grande distesa verde occupata in gran parte da un bosco e che racchiude anche un lago artificiale e un luna park, commemora la partecipazione dell’Armenia Sovietica alla Seconda Guerra Mondiale.
La maggiore attrazione di Yerevan è senza dubbio la gigantesca statua di “Madre Armenia” (Mayr Hayastan), alta 23 metri e con lo sguardo rivolto verso il confine turco. Simboleggia la pace raggiunta attraverso la forza e in una notte del 1967 sostituì la statua di Stalin. Il suo piedistallo ospita un museo militare.

Dopo aver ammirato la “Cascade”, gigantesca scalinata in stile Art Nouveau, iniziata nel 1970, proseguiremo a piedi verso il Teatro dell’Opera e la “Northern Avenue”, famosa via dello shopping.  Da qui inizia la zona elegante di Yerevan, che ha il suo centro nella Piazza della Repubblica, teatro nei mesi estivi dello spettacolo delle fontane danzanti che ogni sera “prendono vita”.
La Moschea Blu di Yerevan, di rito sciita, è l'unica rimasta in piedi dopo il dominio sovietico dell'Armenia, grazie al fatto che venne trasformata nel museo della città. E’ stata ristrutturata con fondi provenienti dall’Iran.
Da non perdere la visita al Museo di Stato di Storia Armena, uno dei migliori musei della ex Unione Sovietica, che racchiude oltre 400.000 oggetti a partire dal terzo millennio A.C. fino ai giorni nostri.
Il  Tsitsernakaberd (la Fortezza delle Rondini) è il monumento di Yerevan eretto come memoriale del Genocidio Armeno perpetrato ad opera dei Turchi Ottomani nel 1915 e che causò la morte di un milione e mezzo di armeni. Il popolo armeno commemora questa ricorrenza il 24 aprile. 

Prima di rientrare in hotel sosta in una distilleria per una visita guidata che vi mostrerà la produzione del brandy, dalla raccolta dell’uva al prodotto finito (il preferito da Winston Churchill) ed una sosta al mercato delle spezie e della frutta secca. 

Cena di arrivederci con spettacolo di musica e danze tradizionali armene. Pernottamento.
 
9° giorno    
YEREVAN/ITALIA 
Trasferimento in aeroporto e rientro in Italia.


CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984

Come arrivare:

Voli A/R per Yerevan (non incluso).

 

Perché non includiamo il volo? Perché come forse sai le tariffe aeree cambiano continuamente, e chi prima prenota meno paga. Per includerlo, dovremmo calcolare un costo "prudenziale"  che ti impedirebbe di usufruire della miglior tariffa disponibile al momento della prenotazione. Per questo preferiamo lasciarti libero di accedere alle migliori condizioni possibili. A richiesta, possiamo comunque proporti e prenotare la soluzione più conveniente disponibile per il tuo viaggio.

Quotazione del volo su richiesta.

Meta:
Yerevan, Armenia
Partenza da:
Roma, Milano o altre città su richiesta.
Arrivo a:
Yerevan
Alloggio:
Hotel 4 stelle a Yerevan; boutique hotel e B&B durante i trekking
Trattamento:
trattamento di pernottamento e pensione completa
Note:
Guida locale e accompagnatore Four Seasons dall’Italia
Cosa portare:
abbigliamento comodo, scarponi da trekking, zaino 25-35 lt, equipaggiamento anti-pioggia, borraccia da 2lt, occhiali da sole, cappello.
Trasporti locali:
pulmino a noleggio con autista.
Pasti:
pensione completa (in escursione pranzi al sacco oppure presso famiglie locali).
Data partenza:
13-08-2019
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 
ArmeniaArmeniaArmeniaArmenia

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza