Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Viaggi e vacanze
dal 23 al 28 Settembre

ELBA GTE

La Grande Traversata Elbana
Difficoltà: zampazampazampazampa
390,00 €
 
Presentazione del viaggio
Un viaggio nella terra delle leggende: l’isola d’Elba, la più grande dell'arcipelago toscano. Con Giglio, Capraia, Gorgona, Pianosa, Giannutri e Montecristo nacque dalle sette perle preziose che, dal diadema della Venere Tirrenica, caddero in mare trasformandosi in isole meravigliose. Sempre secondo la leggenda qui, a Portoferraio, c'è la spiaggia dove sbarcarono gli Argonauti di Giasone che avevano conquistato il vello d’oro. Il sudore degli argonauti, durante l'approdo, ha lasciato striature scure sui ciottoli bianchi e neri caratteristici di questa spiaggia. La Grande Traversata Elbana, che si sviluppa in gran parte attraverso la catena montuosa dell'isola, è uno dei trekking più belli d'Italia; ma questa non è una leggenda! Cammineremo lungo la spina dorsale dell'isola con lo sguardo che spazia fra terra, mare e cielo, ammirando panorami infiniti sulle isole dell'arcipelago, la Corsica e il continente. Attraversando la macchia mediterranea, scopriremo il respiro della natura con gli intensi profumi di elicriso e mirto, accompagnati dalle fioriture con un tripudio di bianco, giallo, rosa e turchino. In quattro tappe avremo modo di conoscere gran parte del patrimonio naturalistico e alcuni antichi paesi, con stretti vicoli e piccole piazze, sorti sulle alture già in epoca etrusca. Dalle coste ai boschi, raggiungeremo la cima del Monte Capanne che, dall'alto dei suoi 1019 metri, ci offrirà infine un indimenticabile panorama a tutto tondo dell’isola che fu di Napoleone.
 
 
CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
 infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984  
 

Tipologia:
viaggio itinerante di gruppo con guida Four Seasons.
Cosa facciamo:
trekking itinerante con trasporto bagagli, visite a borghi, visita a musei locali, enogastronomia elbana
Come:
viaggio itinerante di gruppo con guida Four Seasons (min. 6 max. 12 partecipanti)
Speciale perchè:
grandi tradizioni culinarie, a base di ingredienti poveri ma usati con grande fantasia;la specie di gabbiano più rara al mondo: il gabbiano corso; la villa dei Mulini e la villa di San Martino, le due residenze che Napoleone fece costruire durante il suo esilio;
Area di rilevanza naturalistica:
Il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano;
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
23 Set 20186 giorni/5 notti390,00 €Iscrizioni aperte


La quota comprende:
5 pernottamenti in hotel, B&B o pensione, in camere doppie con servizi privati; tutte le prime colazioni; servizio trasporto bagagli; assistenza di Guida Ambientale Escursionistica.

La quota non comprende:
spese di apertura pratica; trasporti e trasferimenti; i pasti non espressamente inclusi e tutte le bevande; le entrate ai musei, ai parchi e ai monumenti; eventuali tasse di soggiorno; quanto non contemplato nella voce "La quota comprende".
 
Sistemazione in singola: su richiesta con supplemento euro 140,00 a disponibilità limitata.

Spese apertura pratica:  € 10,00 - Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi.
 
NB: la quota è basata sulla sistemazione in doppia, con abbinamento con un altro compagno di viaggio dello stesso sesso. Nei rari casi in cui ciò non sia possibile, il partecipante che pur non avendone fatta richiesta dovesse essere sistemato in camera singola sarà soggetto ad un supplemento pari al 50% del supplemento singola, da corrispondere prima della partenza. Tale supplemento sarà comunque rimborsato nel caso in cui l'iscrizione di un'ulteriore partecipante consenta di procedere con l’abbinamento. 
 
CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
 infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984  
 
  
Programma:

NON SOLO TREKKING: UNO STRAORDINARIO CONNUBIO  TRA MARE E MONTAGNA, CON PANORAMI DAVVERO SPETTACOLARI. TRA SPIAGGE E MINIERE, NON SI FINISCE MAI DI SCOPRIRNE I MILLE VOLTI!! UNA PIACEVOLE UNIONE DI NATURA, SAPORI E CULTURA PER UN VERO APPROCCIO AL VIAGGIARE LENTO, PER SCOPRIRE MEGLIO.

 
1° giorno    
CAVO

Arrivo a Cavo, in giornata e sistemazione nella struttura ricettiva. Incontro dei partecipanti con la guida e introduzione alla conoscenza dell'isola d'Elba e al nostro programma.  
Cena e pernottamento.

2° giorno    
CAVO - PORTO AZZURRO

Dopo colazione inizieremo il nostro lungo viaggio alla scoperta dell'isola d'Elba. Ci incammineremo verso la via che, salendo, ci condurrà lungo le pendici del monte Grosso. Il percorso attraverserà una lussureggiante vegetazione mediterranea con ampi panorami sui rilievi circostanti. Proseguendo il cammino lambiremo i pendii rocciosi della valle del Rosmarino e del Vignolo. Il nostro sguardo si poserà su paesaggi incantevoli e spazierà fino al mare, uno scenario ricco di spunti per l'osservazione attenta alla scoperta di questi luoghi affascinanti. Proseguiremo il nostro cammino sulla dorsale dell'isola sempre con lo sguardo che spazia fra terra, mare e cielo, ammirando vedute infinite sulle isole dell'arcipelago, la Corsica e il continente. Nel pomeriggio arriveremo a Porto Azzurro in hotel, bagni al mare, cena e pernottamento.

Dislivello: 800m – Lunghezza: 17km –Durata: 6:.45'ore circa

3° giorno    
PORTO AZZURRO - PROCCHIO

Dopo colazione partiremo per la seconda tappa del nostro viaggio. Sarà una bellissima, fantastica escursione che ci regalerà panorami grandiosi nella meravigliosa scenografia della dorsale montuosa dell'isola. Saliremo seguendo il sentiero lasciandoci alle spalle Porto Azzurro raggiungendo di nuovo la dorsale dei rilievi tra i più alti dell'isola. Percorreremo sentieri immersi tra mille profumi della verdissima macchia mediterranea, attraversando vette rocciose dai sorprendenti scenari panoramici sul mare che riflette colori turchesi sulle scogliere strapiombanti e sul verde dei boschi. I sentieri salgono e scendono tra piccole valli ricoperte da una distesa di verde intenso fino al mare. Arriveremo al mare raggiungendo il piccolo borgo marinaro di Procchio con il suo Golfo.  Pernottamento e cena.  
      
Dislivello: 850m – Lunghezza: 20km –Durata: 7:30' ore circa

4° giorno    
PROCCHIO - POGGIO

Dopo colazione partiremo per affrontare la terza tappa del viaggio. Lasciato il Golfo di Procchio ci incammineremo per raggiungere il sentiero un po impegnativo che sale lungo il fianco del Monte Perone, ricoperto da fitti boschi di leccio. La sua vetta non raggiunge i 700 metri d'altezza, però lo sguardo abbraccia un panorama vastissimo, dal Monte Capanne ai paesi di Poggio, Marciana Marina, con alcune tra le più belle insenature della costa nord-est. Continueremo a camminare salendo lungo una dorsale. Il panorama via via che saliamo si farà sempre più ampio con una bellissima vista sulle coste settentrionale e meridionali dell'isola, faremo una pausa per un pranzo e per godere di questi incantevoli luoghi. Ripreso il nostro cammino la via comincerà a scendere in direzione del piccolo centro di Poggio. Pernottamento e cena.   

Dislivello: 900m – Lunghezza: 13km – Durata: 6:45' ore circa

5° giorno    
POGGIO – POMONTE

Siamo arrivati all'ultima tappa del nostro viaggio. Dopo colazione partiremo verso la vetta del Monte Capanne con i suoi 1017 metri, la vetta più alta dell'isola. Cammineremo lungo il sentiero che piano piano si lascia alle spalle la fitta vegetazione e si inerpica per lo spallone verso ovest, scoprendosi sempre più verso una vegetazione bassa, alternata a grossi massi granitici che spuntano fra corbezzoli e piante spinose ravvivate qua e là dalla fioritura di gigli rossi e di viole. La nostra fatica sarà ripagata dalla vista di incantevoli panorami, spazi sempre più ampi ci faranno dimenticare tutta la fatica per giungervi e la ripidezza del sentiero. Fatta una breve sosta, riprenderemo il nostro cammino. Da ora il percorso ci richiederà attenzione lungo tutto il sentiero che si presenterà esposto a valle, ripido e non sempre agevole, fino a raggiungere finalmente Il piccolo centro di Pomonte. Pernottamento e cena.

Dislivello: 860m – Lunghezza: 12km – Durata: 7:00 ore circa

6° giorno    
POMONTE – PARTENZA

Lasciamo l'isola d'Elba per rientrare verso i luoghi di provenienza. 
 
 
CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
 infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984  
 
 
 
                                                             
Come arrivare:

Mezzi pubblici 
Treno da/per Piombino (non incluso)
Traghetto Piombino-Cavo / Portoferraio-Piombino/Livorno (non incluso)

TRAGHETTI CONSIGLIATI
Andata: Piombino/Cavo nel primo pomeriggio
Ritorno: Portoferraio/Piombino nel primo pomeriggio
Meta:
Isola d'Elba
Partenza da:
Roma, Milano, altre città su richiesta.
Arrivo a:
Cavo
Alloggio:
hotel, B&B o pensione
Trattamento:
trattamento di pernottamento e prima colazione
Note:

Cosa portare:
Scarponi da trekking, pantaloni lunghi, pile o felpa, giacca a vento antipioggia (possibilmente in Gore-Tex ) mantellina, guanti e cappello, abbigliamento comodo e pratico, borraccia da due litri, occhiali da sole, crema solare, zaino da (45-60 litri,
Trasporti locali:
bus da Pomonte a Portoferraio (6° giorno)
Pasti:
tutte le prime colazioni. PASTI NON INCLUSI: pranzi al sacco autogestiti e le cene.
Curiosità:
LA LEGGENDA DELL'INNAMORATA: Tra le leggende che riguardano l’isola ce n’è una di cui parla perfino Apollonio Rodio. Il poeta greco racconta che nel III secolo a.C. gli Argonauti, appena approdati all’Elba, si asciugarono il sudore della fronte con i sassolini bianchi della spiaggia delle Ghiaie, subito screziatisi di colore in seguito all'evento. Più recente, ma sempre antica, è la Leggenda dell’innamorata, una storia popolare che risale al 1534, quando le coste dell’Elba erano razziate dal pirata Barbarossa e dai Saraceni. Protagonisti: Lorenzo e Maria, due innamorati morti il 14 luglio di quell’anno, lui catturato dai pirati, lei dopo essersi gettata in mare per la disperazione. La tragedia viene ricordata, ogni sera del 14 luglio, dalla celebre fiaccolata di 1.000 torce sulla spiaggia di Capoliveri, a cui segue un corteo storico e la Disfida della "Ciarpa" tra i quattro Rioni del Comune. Chi per primo riesce a prendere lo scialle lasciato cadere sulla spiaggia dalla ragazza che interpreta Maria vince il Palio e può nominare l'interprete della Maria dell’Innamorata, l'anno successivo. Subito dopo ci si sposta in un locale e si festeggia fino a notte fonda.

Estensioni a richiesta:
qualche giorno di mare in più!?
Data partenza:
23-09-2018
 
 

share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus