Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Attività Centro-Sud Italia
5 Giugno

LE IMMENSE VALLATE SOTTO IL VIGLIO

CON ANNA ALBERTI un anello di faggi vetusti, creste e grandi panorami
Difficoltà: zampazampazampa
20,00 €
 
Presentazione del viaggio

Il Monte Viglio, con i suoi 2156 metri, è la vetta più alta del territorio del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini ed è la cima più elevata dei Monti Càntari, posta nella sua porzione centro-settentrionale. Ubicato fra Lazio e Abruzzo, a cavallo fra la provincia di Frosinone e quella dell'Aquila, confina a nord con le altre cime dei Càntari, a est con la valle Roveto, a sud con il monte Pratiglio e a ovest con la val Granara, su cui si affaccia con il precipite versante occidentale.

Questo imperdibile anello permette forse più di altri, di passare dal bosco fitto e quasi incontaminato allo spazio silenzioso e puro dell’alta montagna. Ogni versante regala un ambiente diverso, e gli scorci sono per me fra i più suggestivi dell’Appennino. Immensi prati in cresta, spesso interrotti da ripide rocce e ghiaie, e quel caratteristico anfiteatro, che solitamente ammiriamo dai monti adiacenti sarà parte del nostro itinerario. Una vista insolita sugli Ernici, Cantari, Simbruini, sulla Serra Lunga e molto altro. Ma anche solo la faggeta vetusta e primordiale merita l’escursione.

Tipologia:
Escursione a piedi
Come:
escursione a piedi
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
05 Giu 20227 ore circa20,00 €Iscrizioni aperte


La quota comprende:
accompagnamento di Guida Ambientale Escursionistica, assicurazione infortuni, assicurazione RC guida.

La quota non comprende:

trasporti e pasti; quanto non indicato nella voce "La quota comprende".

 Perché camminare con noi?

  • perché ti rilasciamo una regolare ricevuta su ogni escursione, sulla quale paghiamo regolarmente le tasse;
  • perché tutte le nostre guide sono Guide Ambientali Escursionistiche regolarmente iscritte all’AIGAE, l’Associazione Italiana delle Guide Ambientali Escursionistiche;
  • perchè abbiamo una regolare assicurazione di Responsabilità Civile che copre tutte le responsabilità della guida e dell'organizzazione fino a 2,1 milioni di euro;
  • perché ogni partecipante è sempre coperto anche da una Polizza Infortuni (massimali e condizioni presso la Segreteria);
  • perché crediamo nel turismo responsabile e ogni anno devolviamo una parte degli introiti di tutte le nostre attività a Climate Care, per compensare le emissioni di CO2 di ogni attività di Four Seasons Natura e Cultura
  • ...e, soprattutto, perchè ti diverti!
Programma:

Partiremo dal Valico di Sant’Antonio (1600 m). La prima parte del sentiero si svolge su un sentiero facile e largo che attraversa un’ incredibile faggeta ampia e maestosa fino ad arrivare a Fonte Moscosa. Da questo punto inizieremo a salire più rapidamente in un bosco ricco di tassi e altre conifere che ci porterà ad un balcone naturale dove troveremo una madonnina. Percorreremo poi le tipiche praterie d’alta quota che ci accompagneranno fino alla cima e ci  permetteranno di ammirare un panorama splendido.

Verso la fine della cresta sceglieremo se passare attraverso il canalino del Gendarme (adatto a chi non soffre di vertigini) o aggirarlo percorrendo un visibile sentiero più in basso.

In vetta troveremo la famosa croce blu metallica, 2156 metri e il vento fresco sulle guance ci ricorderà che siamo su una cima over 2000. Da notare il cippo di confine dell’antico stato pontificio situato nella dolina erbosa subito sotto la vetta.

Pranzeremo nell’enorme conca carsica posta sotto la cima godendo la vista e l’atmosfera di quiete e carattere che spesso domina le vette.

Al ritorno passeremo sulla cresta opposta che porta all’incredibile e fittissima faggeta vetusta, più selvaggia della precedente. Giunti a Fonte Moscosa riprenderemo l’itinerario dell’andata che in poco più di un chilometro ci porterà alle macchine.

Come arrivare:
IN AUTO DA ROMA: Giunti a Filettino proseguire per la strada in salita (indicazioni per Campo Staffi) fino a raggiungere il Valico di Serra Sant’Antonio al confine tra Lazio e Abruzzo. Sulla destra del valico ha inizio la sterrata dove si può parcheggiare e ci incontreremo.

Meta:
Monte Viglio
Note:

NB: l’escursione è adatta a chi ha confidenza con dislivelli di 1000 metri ed è abituato a percorrere salite anche ripide su terreni sconnessi. 

NOTA COVID: ai sensi delle vigenti disposizioni per l'emergenza da COVID-19, per la partecipazione all'attività è OBBLIGATORIO che ciascun partecipante:

- sia dotato di propria mascherina di comunità, da indossarsi durante le pause o in caso di necessità
- sia dotato di proprio flaconcino di gel disinfettante a base alcolica
- mantenga rigorosamente la distanza interpersonale di 2 metri

La guida si riserva di non ammettere o di escludere dall'attività in qualunque momento il partecipante che non rispetti quanto sopra e/o le disposizioni vigenti.


LA TESSERA FOUR SEASONS NATURA E CULTURA E' FACOLTATIVA, GRATUITA E A PUNTI!

Come funziona? Ad ogni escursione che fai, la guida la oblitera. Quando raggiungi dieci escursioni effettuate, hai diritto ad una undicesima gratuita. Chiedi alla tua guida di sottoscriverla!

Cosa portare:
scarponcini da trekking, abbigliamento adeguato alla stagione, giacca a vento impermeabile, cappello, guanti, zaino, acqua (almeno 1,5 lt), pranzo al sacco. Kit anti-Covid19 come consigliato.
Trasporti locali:
mezzi propri
Pasti:
pranzo al sacco (non incluso).
Prenotazioni entro:
le 16:00 di venerdì presso i nostri uffici allo 06 27800984 (O VIA WHATSAPP AL 353.419.3141). Dopo tale orario, ma comunque entro le 20:00 del giorno precedente l’attività, direttamente con la guida, Anna Alberti (348 8731426)
Data partenza:
05-06-2022
Dislivello:
1000m
Lunghezza:
13 km
Profilo itinerario:
escursionistico
Appuntamento 1:
ore 8:45 - Valico Serra Sant’Antonio https://goo.gl/maps/5FdfKdVsXtJSVYsx8
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 
Monte ViglioMonte Viglio

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza