Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Viaggi e vacanze
dal 24 al 29 Agosto

CAMMINO DEI BORGHI

Un grande trekking nel Parco d'Abruzzo, Lazio e Molise
Difficoltà: zampazampazampa
490,00 €
 
Presentazione del viaggio
Il parco più famoso d’Italia, nel cuore dell’Appennino più selvaggio, è un modello per la conservazione della natura e per la difesa dell’ambiente; affascina tutti coloro che lo visitano, ed è qui, tra le cime impervie, le fitte foreste di faggio e le bianche rocce calcaree, che trova ancora rifugio l’orso bruno marsicano, rara e preziosa perla della fauna italiana, che vive indisturbato insieme a lupi, cervi, camosci e aquile reali.
Vi proponiamo con questa formula un cammino itinerante (con bagaglio trasportato al seguito) attraverso il Parco d’Abruzzo, Lazio e Molise con base nei borghi medioevali.
Visiteremo e soggiorneremo nei paesi che costellano il paesaggio delle foreste e delle montagne abruzzesi: Villetta Barrea, Barrea, Civitella Alfedena, Opi, Ortona dei Marsi, San Sebastiano, Scontrone. Ognuno con le sue storie e le sue tradizioni e in una cornice ambientale davvero unica...fresche foreste di Pino e di Faggio, limpidi torrenti, laghi montani, praterie d’alta quota. Sempre con la possibilità di avvistare uno dei grandi animali che popolano il Parco, dai cervi ai camosci, dall’orso al lupo.
Tipologia:
viaggio escursionistico di gruppo con guida Four Seasons
Cosa facciamo:
escursioni a piedi, scoperta di antichi borghi
Come:
viaggio di gruppo con guida Four Seasons (min. 6 max. 14 partecipanti).
Speciale perchè:
autentica cultura appenninica; orsi, lupi & company: la più alta concentrazione di fauna d'Italia; i suggestivi borghi del Parco Nazionale d'Abruzzo
Area di rilevanza naturalistica:
la riserva della Camosciara e la valle del Giovenco; il Lago Vivo; le Gole del Sangro
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
24 Ago 20206 giorni/5 notti490,00 €Completo


La quota comprende:
pernottamento in hotel, in camere doppie con servizi privati; la prima colazione; assistenza di Guida Ambientale Escursionistica per tutta la durata del viaggio; le tasse di soggiorno.

La quota non comprende:

spese di apertura pratica; i pasti e le bevande; i trasporti e i trasferimenti; le eventuali entrate ai musei, ai parchi e ai monumenti; quanto non contemplato nella voce "La quota comprende".

Sistemazione in singola: €130,00 su richiesta con supplemento, a disponibilità limitata.

Spese apertura pratica:  € 10,00 - Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi.

NB: la quota è basata sulla sistemazione in doppia. Con le recenti disposizioni, l’abbinamento in doppia è previsto solamente fra persone che lo scelgono, si conoscono o che comunque manifestino la loro intenzione di condividere la stanza. Al resto dei partecipanti metteremo a disposizione un congruo numero di stanze singole, prenotabili pagando il relativo supplemento. Tale supplemento sarà comunque rimborsato al partecipante nel caso in cui l'iscrizione di una persona da lui conosciuta consenta di procedere con l’abbinamento. 

 

CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO

 infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984   

Programma:
1° GIORNO - DA ORTONA DEI MARSI A SAN SEBASTIANO
Ritrovo dei partecipanti ad Ortona dei Marsi (ore 12.00).
Ad Ortona consegna dei bagagli, visita del borgo e partenza per l’escursione.
La prima escursione del cammino dei borghi percorre la valle del fiume Giovenco, antico affluente del Lago del Fucino, circondata da montagne, foreste e praterie. Durante il cammino incontreremo alcuni antichi borghi abbandonati e ridiscenderemo al villaggio di San Sebastiano, in posizione dominante sulla valle. Arrivo in albergo. Cena e pernottamento

Dislivello: 450 m – Lunghezza: 12 km – Durata: 4:30 ore   

NB Per regolamento internazionale le camere sono disponibili a partire dal primo pomeriggio. È facoltà dell’hotel assegnarle prima nel caso in cui fossero già disponibili e preparate.
 
2° GIORNO - DA SAN SEBASTIANO A PESCASSEROLI
Partenza al mattino per quella che è la tappa più lunga e impegnativa del cammino, attraverso idilliaci paesaggi di una delle zone più selvagge e sconosciute del Parco, circondati da montagne e foreste di faggio popolate da una ricca fauna, tra cui spiccano lupi, orsi, volpi, cervi, cinghiali, caprioli e molti altri animali. Raggiungeremo un punto panoramico sulle valli, le foreste e le montagne circostanti che separano il versante della Marsica da quello di Scanno e ridiscenderemo, tra fresche foreste e radure costeggiando il torrente fino a Pescasseroli, il centro abitato più importante e vivace del Parco.

Dislivello: 790 m – Lunghezza: 20 km – Durata: 7:30 ore
 
3° GIORNO - DA PESCASSEROLI A OPI LUNGO IL REGIO TRATTURO
Siamo entrati nel cuore del Parco Nazionale e in questa tappa si mescolano straordinari paesaggi e ambienti naturali incontaminati alle storie e alla cultura legate alla transumanza degli ovini, che ha rappresentato per secoli l’economia di queste valli e delle genti che le hanno popolate. Un’immersione nella natura e nella cultura dell’Abruzzo più autentico.

Dislivello: 450 m – Lunghezza: 13 km – Durata: 4:30 ore
 
4° GIORNO - OPI, VAL FONDILLO, CAMOSCIARA E VILLETTA BARREA
La tappa di oggi è suddivisa in due itinerari. Nella prima parte della giornata seguiremo il tratturo fino alla splendida Val Fondillo, dove ci rilasseremo tra le maestose faggete e le acque rigeneranti del torrente Fondillo, in uno dei più incontaminati ambienti del Parco. 
Più tardi, una volta raggiunta la Camosciara, luogo simbolico del Parco Nazionale, circondati dalle cime aguzze dell’anfiteatro e i possenti massicci del Marsicano e del Mattone, attraversando boschi e torrenti, ci incammineremo lungo il tratturo per raggiungere il borgo di Villetta Barrea.

Dislivello: 450 m – Lunghezza: 13,5 km – Durata: 5 ore
 
5° GIORNO - BARREA, LAGO VIVO
Al mattino raggiungeremo il suggestivo borgo di Barrea e ci incammineremo per una delle più belle e celebri escursioni del Parco: il Lago Vivo, una grande conca di origine carsica situata su un altopiano di alta quota, immersa nel verde lussureggiante delle faggete, e circondata dalle montagne più alte della zona. Luogo di grandissima importanza per la grande fauna del Parco, è un’autentica immersione nella natura selvaggia!

Dislivello: 550 m – Lunghezza: 13,5 km – Durata: 5.30 ore
6° GIORNO - VILLETTA BARREA – MATTINATA LIBERA

Mattinata libera all’insegna del relax per visitare il borgo di Civitella Alfedena o godere di un po' di riposo in riva al lago.

Nel primo pomeriggio trasferimento con bus di linea a Ortona (per coloro che sono arrivati con auto propria) o Avezzano (per chi rientra in treno). Rientro ai luoghi d provenienza e termine del viaggio.



Come arrivare:
MEZZI PRIVATI O MEZZI PUBBLICI (bus TUA da Avezzano (orari autobus Roma Tiburtina–Avezzano e Avezzano–Ortona dei Marsi al numero verde 800 76 26 22 oppure www.tuabruzzo.it)
Meta:
Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise
Alloggio:
hotel
Trattamento:
trattamento di pernottamento e prima colazione
Cosa portare:
scarponi da trekking, abbigliamento comodo ed adatto alla stagione, torcia elettrica, pranzo al sacco, acqua (almeno 2l). Si consiglia un ricambio d'abbigliamento asciutto.
Trasporti locali:
bus pubblici, taxi, treni
Pasti:
tutte le prime colazioni
Curiosità:
IL LAGO VIVO
In una meravigliosa conca è incastonato lo splendido Lago Vivo a 1591 mt. dominato dalle cime dello Iamiccio, del Tartaro, dell'Altare e del Petroso. Quest’ultimo, con i suoi 2249 m di altezza, rappresenta la vetta più alta del Parco. In primavera, il lago con lo scioglimento delle nevi raggiunge il massimo livello; il nome "vivo" deriva dal fatto che il lago cambia continuamente le proprie dimensioni in base alle stagioni. Nel tardo autunno le sue rive sono frequentate dai cervi che si affrontano nella stagione degli amori. Al margine sinistro dell'altopiano la "fonte degli uccelli" garantisce acqua in ogni periodo dell'anno. Il sentiero continua e permette il rientro attraverso una splendida faggeta, con un gradevole panorama sul lago della Montagna Spaccata.

Data partenza:
24-08-2020
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza