Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Viaggi e vacanze
Tutto l'anno

TUSCIA LAZIO E UMBRIA

Un viaggio nel tempo tra siti archeologici, città medievali e una Natura sorprendente
 
Presentazione del viaggio

La Tuscia ha una storia millenaria, luogo di incontro di popolazioni diverse fin dal periodo preistorico, nel punto in cui si toccano Umbria, Lazio e Toscana. Terra ricca di testimonianze etrusche, popolata da splendidi borghi medievali e antiche rocche, ville rinascimentali che lasciano senza parole per la ricchezza dei tesori che in esse si conservano. La bellezza delle testimonianze antropiche si fonde con la straordinarietà del suo paesaggio caratterizzato da boschi secolari, laghi di origine vulcanica, profonde valli scavate da sinuosi torrenti. Qui le tradizioni sono ancora forti e vive, fatte di intensi sapori e di inconfondibili profumi, racconti popolari e semplici

 

CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO 

infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984 

Tipologia:
viaggio escursionistico di gruppo con guida Four Seasons
Come:
viaggio di gruppo con guida Four Seasons (min. 6 max. 15 partecipanti)
Speciale perchè:
A Viterbo: un viaggio indietro nel tempo tra Medioevo e Rinascimento; Il sorprendente Duomo di Orvieto, con la Cappella di San Brizio affrescata da Luca Signorelli
Area di rilevanza naturalistica:
Riserva Naturale Regionale Lago di Vico, Riserva Naturale Regionale Monte Casoli di Bomarzo; Monumento Naturale Balza di Seppie
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
Tutto l'annoIscrizioni aperte


La quota comprende:
pernottamento in hotel, in camere doppie con servizi privati; la prima colazione; assistenza di Guida Turistica storica abilitata e Guida Ambientale Escursionistica per l’intera durata del viaggio; le tasse di soggiorno.

La quota non comprende:

spese di apertura pratica; trasporti e trasferimenti; i pasti non espressamente inclusi e le bevande; le entrate ai musei, ai parchi e ai monumenti; quanto non contemplato nella voce "La quota comprende".

Sistemazione in singola: € 210,00 su richiesta con supplemento, a disponibilità limitata.

Spese apertura pratica:  € 10,00 - Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi.
 
NB: la quota è basata sulla sistemazione in doppia. Con le recenti disposizioni, l’abbinamento in doppia è previsto solamente fra persone che lo scelgono, si conoscono o che comunque manifestino la loro intenzione di condividere la stanza. Al resto dei partecipanti metteremo a disposizione un congruo numero di stanze singole, prenotabili pagando il relativo supplemento. Tale supplemento sarà comunque rimborsato al partecipante nel caso in cui l'iscrizione di una persona da lui conosciuta consenta di procedere con l’abbinamento. 
Programma:

1° GIORNO: VITERBO

Partenza dalle città di provenienza con arrivo alla stazione ferroviaria di Orte (primo appuntamento per chi viene in treno; secondo appuntamento per chi viene con mezzi propri direttamente a Viterbo). Arrivo in hotel e sistemazione nelle camere assegnate. A seconda del tempo a disposizione passeggiata nel centro storico di Viterbo. Cena e pernottamento.

NB Per regolamento internazionale le camere sono disponibili a partire dal primo pomeriggio. È facoltà dell’hotel assegnarle prima nel caso in cui fossero già disponibili e preparate.

 

2° GIORNO: MONTI CIMINI - CAPRAROLA: PALAZZO FARNESE

Dopo colazione, partiremo alla scoperta dei Monti Cimini, rilievi di origine vulcanica, costituenti il residuo di due differenti distretti vulcanici, il vicano e il cimino. Con un percorso di grande valore paesaggistico, raggiungeremo la vetta del Monte Cimino (1053 mt), presso la quale ammireremo una maestosa e celebre faggeta che conserva centinaia di esemplari secolari. Cammineremo immersi in un’atmosfera magica, con la luce che filtra attraverso imponenti faggi, in armonia con lo splendido contesto naturale che ci circonda. Nel pomeriggio ci sposteremo a Caprarola per conoscere il sorprendente Palazzo Farnese, uno dei gioielli della Tuscia. L’edificio, che appare come un Olimpo raggiungibile da un’unica via di accesso, fu inizialmente concepito come una grande rocca di forma pentagonale, circondata da un profondo fossato, dal famoso architetto Antonio da Sangallo il Giovane per incarico del Cardinale Alessandro Farnese senior, divenuto poi papa Paolo III nel 1534. Dopo un’interruzione dei lavori durata diversi anni, nella seconda metà del Cinquecento, il nipote del Pontefice, il cardinale Alessandro Farnese junior, riprese i lavori affidando il progetto al Vignola: nacque così uno dei più grandiosi esempi del manierismo e della cultura tardo – cinquecentesca, con al suo interno una meravigliosa decorazione costituita da stucchi e affreschi, basata sulla celebrazione storico – dinastica della famiglia Farnese.

Nel tardo pomeriggio rientro in hotel, cena e pernottamento.

Dislivello: 550 m – Lunghezza: 11,5 km – Durata: 4.30 ore 

 

3° GIORNO: TREKKING URBANO PER LE VIE DI VITERBO - VILLA LANTE A BAGNAIA

Giornata dedicata ad un viaggio nel tempo tra Medioevo e Rinascimento. Camminando tra le vie di Viterbo ci si immerge in un’atmosfera di altri tempi, tra splendidi gioielli architettonici come il Palazzo Papale, la Cattedrale di San Lorenzo, il quartiere medievale di San Pellegrino, chiese e monumenti di epoche differenti ma armoniosamente inseriti in un centro storico che si presenta ancora oggi ben conservato. Tappa importante lungo la romana Via Cassia per la presenza di preziose acque sulfuree, in un’area ricca di acqua e boschi. Contesa tra Imperatore e Papa, Ghibellini e Guelfi, Viterbo divenne una città importante nel cuore del Patrimonio di San Pietro, attraversata dalla Via Francigena, principale asse di comunicazione tra l’Europa e Roma. Dopo un pranzo degustazione nel centro storico di Viterbo, ci sposteremo nel vicino e grazioso abitato di Bagnaia, dove si trova la meravigliosa Villa Lante, una delle maggiori realizzazioni del Cinquecento italiano. Fatta costruire nella seconda metà del 1500 dal cardinale Giovanni Francesco Gambara, che affidò il progetto al Vignola, questo splendido monumento conserva uno dei più famosi giardini all’italiana.

Nel tardo pomeriggio rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

4° GIORNO: TREKKING NELL'AREA DI BOMARZO ALLA SCOPERTA DEGLI INSEDIAMENTI RUPESTRI DELLA ZONA

Trekking alla scoperta di un'area di grandissimo valore paesaggistico e archeologico. L'escursione di oggi ci permetterà di compiere un viaggio fra gli orli di rupi, i massi crollati e le forre del plateau ignimbritico dell'antico vulcano Cimino. La roccia caratteristica del luogo è chiamata "peperino" per la presenza di piccoli minerali scuri ricchi di ferro e magnesio e deriva da eruzioni vulcaniche esplosive di circa 1 milione di anni fa che hanno generato una coltre piroclastica di oltre 30 metri di spessore. L'erosione ha agito poi su questo tavolato, da una parte incidendolo lungo le fessure da raffreddamento e scavando nel tempo profonde forre, dall'altra, ai margini, provocando il distacco di enormi massi, rotolati brevemente sui pendii e incastonati in equilibrio nel paesaggio circostante. E' a partire da questi monoliti di roccia, tenace ma facilmente modellabile, che gli antichi abitanti di quest'area del Lazio diedero vita ad un complesso rupestre ricco di fascino e, per certi aspetti, molto misterioso. Novelli esploratori cercheremo di capire insieme il significato e la funzione di monumenti scavati nella roccia (come la famosa cd Piramide etrusca!) che ancora oggi appaiono agli occhi di molti archeologi estremamente interessanti e di controversa identificazione.

Nel tardo pomeriggio rientro in hotel, cena e pernottamento.

Dislivello: 300 m – Lunghezza: 10 km – Durata: 6:00 ore

 

5° GIORNO: BOSCO SACRO DI BOMARZO - ORVIETO

La giornata di oggi sarà dedicata a due gioielli artistici del nostro Paese: il Bosco Sacro di Bomarzo e lo spettacolare Duomo di Orvieto. Dopo colazione, caricati i bagagli, sulla strada che ci porterà nella splendida Orvieto faremo una

sosta nei pressi di Bomarzo per scoprire un Luogo mistico e carico di fascino: il Bosco Sacro, opera creata da Pierfrancesco Orsini, detto Vicino. Uomo colto e raffinato, figlio della cultura erudita dei suoi tempi, concepì, a partire dal 1550, una creazione ancora oggi unica. Ispirandosi ad un testo oggi poco conosciuto, L’Idea del Theatro di Giulio Camillo, detto Delminio (opera commissionata dal re di Francia Francesco I), crea un Parco strutturato su quattro livelli e dominato da statue ricavate dalla rocce di peperino presenti in loco: con richiami alla cultura classica, ai poemi epici del tempo e a diverse correnti filosofiche troveremo lungo questo percorso catartico Sfingi, Giganti in lotta, antiche divinità come Nettuno e Venere, il Teatro - luogo simbolico dell’intero Bosco - e la famosa Casa Pendente, allusiva alla situazione politica contemporanea a Vicino. Dopo pranzo, riprenderemo la strada che ci condurrà ad Orvieto.

Sistemazione in albergo. Nel pomeriggio avremo tempo di passeggiare per le vie medievali della splendida cittadina, raggiungendo la piazza dominata da un’opera straordinaria: il Duomo. Dedicheremo tutto il tempo necessario al racconto delle varie fasi che hanno portato alla sua creazione; conosceremo le mille storie nascoste dalla strabiliante facciata, i giochi di luce delle vetrate e le affascinanti cappelle affrescate, fra cui l’incredibile Cappella di San Brizio, autentico gioiello, dipinto da Luca Signorelli. Cena e pernottamento.

 

6° GIORNO: ORVIETO: ANELLO DELLA RUPE

Una giornata all’insegna della scoperta della rupe più famosa d’Italia su cui riposa, apparentemente tranquilla, una città d’arte che è anche scrigno di curiosità geologiche e paesaggistiche. Scopriremo, attraverso una splendida escursione, Orvieto, una Città incredibile, camminando in un paesaggio unico, ricco di Arte e Storia: la Chiesa di San Giovenale, il Pozzo della Cava…sono solo alcune delle scoperte che faremo...per le altre, dovrete seguirci!

Nel tardo pomeriggio rientro in albergo. Cena e pernottamento.

Dislivello: 200 m – Lunghezza: 8,5 km – Durata: 6:00 ore

 

7° GIORNO: CIVITA DI BAGNOREGIO E VALLE DEI CALANCHI

Dopo colazione, saremo pronti per la "classica", imperdibile, escursione a Civita di Bagnoregio e alla Valle dei Calanchi. Non sempre i sentieri sono tutti fruibili perché il territorio in questa zona è in continuo movimento, "un paesaggio vivente" è stato definito, e quindi processi di erosione e modellamento del rilievo possono cancellare i vecchi tracciati e bisogna poi cercarne di nuovi. Una passeggiata bellissima e sensazionale che entra nel cuore di paesaggi da favola, apparentemente

scolpiti da mani artistiche e fantasiose, paesaggi che, insieme al piccolo borgo di Civita abbarbicato su uno sperone di tufo, sono stati candidati a diventare patrimonio UNESCO.

Nel tardo pomeriggio degustazione di prodotti tipici presso l’Azienda Agricola Montesu, a Lubriano, dove si potrà godere di un panorama eccezionale su tutta la Valle.

Rientro in hotel ad Orvieto, cena e pernottamento.

Dislivello: 300 m – Lunghezza: 10 km – Durata: 6:00 ore 

 

8° GIORNO: ORVIETO - BOLSENA: IL CAMMINO DEL MIRACOLO

Un'entusiasmante escursione di attraversamento lungo un tracciato antichissimo che collega due cittadine fittamente legate fra loro da vicende storiche e, in parte, anche leggendarie. In un territorio inizialmente permeato dallo spirito spontaneo e naturale del popolo Etrusco di cui molte vestigia sono ancora visibili, successivamente dall'intensa spiritualità medievale. Attraverso paesaggi mozzafiato e ambienti di rara bellezza e isolamento. Con segni tangibili del percorso che, da Bolsena a Orvieto, portò nel 1263 una delegazione di chierici al cospetto del Papa per raccontare e documentare un miracolo appena avvenuto nella chiesa bolsenese di Santa Cristina... Dal Ponte del Sole, ai piedi di Orvieto, saliremo lungo la vecchia selciata medievale fino allo spartiacque fra la valle del Paglia e il grande lago, incontrando boschi, "tagliate", pascoli a distesa e piccole necropoli rurali. Sarà una gioia per lo spirito e il corpo attraversare paesaggi silenziosi solcati dal vento, rimasti immutati da secoli e secoli. Giunti in vista del lago, con le sue isole, avremo la possibilità di camminare su diversi tratti di basolato romano, là dove il tracciato medievale si innesta su un itinerario più antico che racconta episodi locali della conquista dell'Etruria da parte dei più potenti e organizzati soldati di Roma.

A Bolsena, se avremo tempo, potremo vedere il castello in alto, e il borgo in basso, ma anche la basilica di S. Cristina, nota ovunque nel mondo sia in quanto dedicata alla giovanissima Cristina che a Bolsena visse e fu martirizzata in epoca romana, sia perché sede nel 1263 del famoso “miracolo di Bolsena”. Rientro in hotel ad Orvieto, cena e pernottamento.

Dislivello: 370 m – Lunghezza: 17 km – Durata: 6:00 ore 

 

9° GIORNO: ORVIETO - CITTA' DI PROVENIENZA

Dopo il rilascio delle camere e a seconda del tempo a disposizione, mattinata libera per godersi l’atmosfera di Orvieto: per chi vorrà ci sarà la possibilità di visitare insieme uno degli splendidi musei di Orvieto, il Museo Etrusco “Claudio Faina”.

Dopo pranzo rientro alla propria città di provenienza.

NB Per regolamento internazionale le camere vanno liberate la mattina. È facoltà dell’hotel consentirne l’uso fino al pomeriggio previa disponibilità e con possibile supplemento “day use”. 

Come arrivare:

Mezzi propri oppure in treno:

Arrivo nella stazione ferroviaria di Orte Scalo (VT) e partenza dalla stazione ferroviaria di Orvieto Scalo (TR) 

Meta:
Tuscia
Partenza da:
Roma, Milano o altre città su richiesta
Arrivo a:
Orte Scalo (VT)
Alloggio:
Hotel
Trattamento:
pernottamento e prima colazione
Cosa portare:
scarponi da trekking, pile o felpa, giacca a vento antipioggia o mantellina, abbigliamento comodo e pratico, borraccia, zaino da 30/40 litri, cappellino, occhiali da sole e crema solare protettiva
Trasporti locali:
mezzi propri
Pasti:
le prime colazioni. Pranzi e Cene NON INCLUSE
Prossime edizioni:
dal 2 al 10 ottobre 2020
Data partenza:
Tutto l'anno
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 
Civita di BagnoregioPalazzo FarnesePalazzo dei Papi ViterboVilla Lante

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza