Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Yes, week end!
dal 30 Ottobre al 1 Novembre

CAPRI - 3 GIORNI

Uno dei gioielli d’Italia incastonato nel mare azzurro
Difficoltà: zampazampa
180,00 €
 
Presentazione del viaggio
Nobiltà di regina e fascino di sirena. Capri è un'isola che ha saputo mantenere fino ad oggi il senso del mito. Un concentrato di bellezza circondato di azzurro. Ti accoglie con l'allegria colorata, ti incanta con la suggestione dei suoi luoghi, ti stordisce a sorpresa con vedute da batticuore. L'isola è di origine carsica, separata dalla terraferma da uno stretto, e presenta numerosi rilievi fra cui quello di Anacapri che ne è il principale. Il mare da cui emerge è particolarmente profondo, le coste sono aspre, frastagliate e ricchissime di grotte fra le quali la più famosa è la Grotta Azzurra, ma ciò che colpisce di più, a picco nel mare, sono i celebri Faraglioni, piccoli isolotti rocciosi dalle forme più variegate, che sembrano emergere dalle acque azzurre e profonde puntati verso il cielo. Famosa per le bellezze naturali, la storia millenaria, il clima mite ed il paesaggi o luminoso, l’isola di Capri è, come ben sappiamo, una delle mete preferite dal turismo internazionale e non solo; in questi due giorni ci uniremo a questi turisti visitando i luoghi più famosi e conosciuti dell’isola, tra i quali la Villa di Tiberio, il belvedere di Tragara sui faraglioni e la piazzetta ed i vicoletti di Capri, ma cercheremo allo stesso tempo di restarne un po’ distanti andando anche alla scoperta di luoghi meno frequentati utilizzando viottoli e sentieri da percorrere a piedi e quindi alla velocità giusta per scoprirne ogni aspetto: dalla geologia che denota la sua appartenenza alla penisola sorrentina, alla flora che dona all’isola un aspetto affascinante in ogni stagione, alla fauna presente nonostante l’invadenza dell’uomo, ai panorami più nascosti. Vi aspettiamo quindi per far parte anche voi di tutti quei visitatori che dalla prima metà dell‘800 iniziarono ad affluire sull’isola.

CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984

Tipologia:
viaggio di gruppo con guida Four Seasons
Cosa facciamo:
escursioni a piedi, lontano dai centri abitati; la scoperta della natura, dell'arte e della cultura di Capri; memorabili viste sul mare
Come:
viaggio di gruppo con guida Four Seasons (gruppo min. 6 max 15 partecipanti)
Speciale perchè:
nessun luogo in Italia ha tale ampiezza d'orizzonte e tale profondità di sentimento; Capri è un macchia d'argento sopra una distesa di mare azzurro e cielo
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
30 Ott 20203 giorni/2 notti180,00 €Iscrizioni aperte


La quota comprende:
pernottamento in B&B, in camere doppie con servizi privati; la prima colazione; assistenza di Guida Ambientale Escursionistica.

La quota non comprende:

spese di apertura pratica; traghetti e trasferimenti; i pasti non espressamente inclusi e tutte le bevande; trasporti locali; le entrate ai musei, ai parchi e ai monumenti; quanto non contemplato nella voce "La quota comprende".

Spese apertura pratica:  € 10,00 - Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi

NB: la quota è basata sulla sistemazione in doppia, con abbinamento con un altro compagno di viaggio dello stesso sesso. Nei rari casi in cui ciò non sia possibile, il partecipante che pur non avendone fatta richiesta dovesse essere sistemato in camera singola sarà soggetto ad un supplemento pari al 50% del supplemento singola, da corrispondere prima della partenza. Tale supplemento sarà comunque rimborsato nel caso in cui l'iscrizione di un ulteriore partecipante consenta di procedere con l’abbinamento.

CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984 
Programma:
1° GIORNO: CAPRI – PIZZO LUNGO 
Arrivati sull’isola lasceremo i nostri bagagli e partiremo per una delle passeggiate più affascinanti dell'Isola di Capri, quella del Pizzolungo. Lungo il sentiero, in pochi chilometri di costa, si possono ammirare diverse sfumature del paesaggio isolano con i Faraglioni e la Penisola Sorrentina visti da una prospettiva meno nota. Ci si imbatte in pochi turisti e si può godere in solitudine del panorama, dei profumi, dei suoni della natura e del mare. Alla fine del percorso potremmo visitare i Giardini di Augusto dal quale si ammira il panorama più famoso sui Faraglioni.

Dislivello: 152 m – Lunghezza: 5 km – Durata: 3 ore  
 
2° GIORNO: SENTIERO DEI FORTINI
Uno dei percorsi più spettacolari di Capri: Il Sentiero dei Fortini. Costeggia il mare dalla Grotta Azzurra al Faro di Punta Carena tra cornici di roccia, scultore promontori e baie profonde come fiordi dalle acque turchesi. Alla partenza visita della Grotta Azzurra (tempo permettendo). Sul cammino si trovano i tre fortini borbonici che un tempo servivano alla difesa di Capri, utilizzati inizialmente come torri d'avvistamento: Orrico, Pino e Mesola. Rientro in bus ad Anacapri. Cena libera. Rientro in hotel per il pernottamento. 

Dislivello: 100 m – Lunghezza: 5 km – Durata: 5 ore 
 
3° GIORNO: MONTE SOLARO
Il panorama più bello di Capri? sicuramente quello che si ammira da Monte Solaro, il punto più alto dell'isola, a 589 metri sul livello del mare. Qui lo sguardo non ha confini: sotto tutta l'isola di Capri, di fronte il Vesuvio e il Golfo di Napoli e la Penisola Sorrentina, in lontananza le montagne della Calabria, gli Appennini e la Costiera Amalfitana con gli isolotti dei Galli. La zona di Cetrella si trova a poca distanza dalla vetta del Monte Solaro, ad un'altitudine di circa 476 metri. Si pensa che il nome derivi da un'erba odorosa di limone, "erba cetra" che qui si raccoglie, o da Venere Citerea, la leggenda infatti narra che qui sorgeva un tempio dedicato alla dea. A Cetrella nel XV secolo fu costruito l'eremo di Santa Maria a Cetrella su un vero e proprio precipizio a strapiombo su Marina Piccola.

Dislivello: 450 m – Lunghezza: 7 km – Durata: 5 ore 

Come arrivare:

In treno fino a Napoli e aliscafo da Napoli a Capri. Collegamenti marittimi anche da/per Sorrento. Si consiglia di utilizzare una delle seguenti soluzioni di aliscafi:

  • Napoli Molo Beverello - Capri Marina Grande: partenza 11:35 - arrivo 12:25
  • Napoli - Capri Marina Grande: partenza 12:00 - arrivo 12:50
Meta:
Capri, Anacapri
Arrivo a:
Capri
Alloggio:
B&B ad Anacapri
Trattamento:
trattamento di pernottamento e prima colazione.
Note:
Fondo cassa e spese non incluse (il fondo cassa è a copertura delle spese come trasporti pubblici, ingressi alla Grotta Azzurra, seggiovia, funicolare):
  • Trasporto bagagli : € 8,00 a tratta
  • Biglietto funicolare:€ 1,80
  • Biglietto autobus: € 1,80
  • Seggiovia Monte Solaro: € 8,00  (A/R: € 11,00)
  • Ingresso Grotta azzurra: € 14,00 (facoltativo)
  • Villa San Michele: € 8,00
Queste spese non incluse sono quotate al 2019 
Cosa portare:
scarponi da trekking, giacca a vento antipioggia, abbigliamento comodo, cappello, occhiali da sole, crema solare, borraccia e zaino da 25/30 litri, zaino, macchina fotografica. Si consigliano i bastoncini.
Trasporti locali:
bus di linea e/o taxi per spostamenti interni all'isola
Pasti:
colazioni incluse. Non inclusi i pranzi e le cene
Curiosità:
L'IMPERATORE TIBERIO E CAPRI: Tiberio nacque nel settembre del 42 avanti Cristo; quando succedette ad Augusto alla carica di Imperatore aveva cinquantacinque anni. Governò con saggezza, rifiutando i fasti e le falsità dei salotti dell'Urbe; ragione che lo spinse, nel 16 d.C., a lasciare la capitale per trasferirsi a Capri, suo possedimento privato. Tiberio fece dell'Isola azzurra una degna residenza imperiale , costruendovi ben dodici ville, ognuna intitolata ad una divinità. La più sontuosa, Villa Jovis, era situata in uno dei luoghi più inaccessibili dell'Isola, in cima al Monte Tiberio, sulla sommità della parte orientale dell'isola, e circondata da una folta vegetazione. I numerosi livelli in cui era divisa erano collegati tra loro da grandi scale di marmo. Nella parte più alta sorgeva l'Ambulatio, la loggia dalla quale Tiberio aveva sotto controllo l'intero golfo di Napoli. Pur avendo lì la sua dimora, continuò ad occuparsi dell'impero mantenendo, grazie ad un sistema di fari e di messaggeri, i contatti con Roma.

Data partenza:
30-10-2020
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 
CapriCapriCapri

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza