Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Attività Centro-Sud Italia
15 Gennaio

IL MONTE SORATTE

La montagna-isola dei popoli del Lazio
Difficoltà: zampazampa
15,00 €
 
Presentazione del viaggio
Una giornata particolare interamente dedicata al Soratte, montagna-isola cara ai romani e un po’ a tutti gli abitanti della regione, la cui sagoma inconfondibile si vede da buona parte dell'agro laziale. Ma 2 milioni di anni fa il monte era effettivamente un'isola, circondata dal Mar Tirreno che nel Pliocene sommergeva tutte le attuali zone costiere dell'Italia centrale. Di questa condizione "isolata" il rilievo ha evidentemente risentito nel corso dei millenni e fino ad oggi, al punto che ha sempre rappresentato un polo attrattivo fortissimo per eremiti e mistici in cerca di luoghi appartati dal mondo. Oggi lo apprezziamo anche per le sue caratteristiche panoramiche e naturalistiche, e lo andiamo a visitare fin seguendo diversi, entusiasmanti, percorsi.

Tipologia:
Escursione a piedi
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
15 Gen 20224,5 ore15,00 €Iscrizioni aperte


La quota comprende:
accompagnamento di Guida Ambientale Escursionistica.


La quota non comprende:

trasporti e pasti; quanto non indicato nella voce "La quota comprende".

NOTA PER IL PAGAMENTO:

In considerazione dell'attuale situazione sanitaria, e anche per evitare eccessivi passaggi di soldi, il pagamento delle escursioni avverrà consegnando alla guida una busta (se non avete una busta va bene un foglio di carta ripiegato) contenente la quota di partecipazione. Sulla busta andranno indicati nomi e cognomi dei partecipanti e la somma contenuta. Chiaramente, consigliamo di prepararla a casa, così evitiamo anche scambi di penne! 

Questa procedura, oltre a essere sicura e semplice, velocizza al massimo i tempi dei pagamenti, ed evita anche la ricerca dei resti, facilitando il lavoro della guida e soprattutto minimizzando le perdite di tempo per i pagamenti dei gruppi!
 

 

Perché camminare con noi?

  • perché ti rilasciamo una regolare ricevuta su ogni escursione, sulla quale paghiamo le dovute tasse;
  • perché tutte le nostre guide sono professionisti regolarmente iscritti ad AIGAE, l’Associazione Italiana delle Guide Ambientali Escursionistiche;
  • perché abbiamo una Assicurazione di Responsabilità Civile che copre tutte le responsabilità della guida e dell'organizzazione fino a 2,1 milioni di euro;
  • perché ogni partecipante è sempre coperto anche da una Polizza Infortuni (massimali e condizioni presso la Segreteria);
  • perchè abbiamo una regolare Assicurazione di Responsabilità Civile che copre tutte le responsabilità della guida e dell'organizzazione fino a 2,1 milioni di euro;
  • perché crediamo nel turismo responsabile e ogni anno devolviamo una parte degli introiti di tutte le nostre attività a Climate Care, per compensare le emissioni di CO2 di ogni attività di Four Seasons Natura e Cultura.

… e soprattutto, perché ti diverti!

Programma:
Lasciate le auto a Sant'Oreste inizieremo a percepire il fortissimo "genius loci" dell'area evitando di salire subito alla vetta, bensì costeggiando, più o meno in piano, il versante nord orientale del monte che affaccia sull'ampia e luminosa valle del Tevere e sul preappennino dei monti Sabini. Il percorso lambisce alcuni profondi pozzi carsici, localmente chiamati "meri", fino a quando non inizia a salire nel bosco di macchia mediterranea. In alcuni tratti sono ancora visibili le piazzole delle carbonaie sulle quali, fino a 60 anni fa, si produceva carbone vegetale per l'Urbe. Raggiungiamo il crinale attraverso il sentiero "degli Eremi" fino alla panoramicissima chiesa di Santa Lucia, posta sulla vetta più meridionale del monte. Si prosegue per buona parte in cresta fino agli eremi di santa Maria delle Grazie e, in vetta, a quello di San Silvestro, eretto su un primitivo tempio dedicato al culto di Apollo. Tornati in paese, il resto del pomeriggio sarà dedicato ad una passeggiata lungo il versante meridionale del monte, su cui affacciano gli ingressi alle gallerie bunker scavate fin nel cuore della montagna e da cui durante l'ultima guerra gli occupanti tedeschi controllavano la città di Roma. Una vera primizia di storia contemporanea con molti strascichi che si sono riverberati fin quasi ai giorni nostri.
Come arrivare:

In auto: dall’autostrada A1 Milano – Napoli (casello di Ponzano Romano) oppure dalla via Flaminia.

In treno: limitate possibilità di car sharing dalla stazione FS di Stimigliano. Treno da Roma Tiburtina alle 7.46 (con fermate precedenti anche a Ostiense, Trastevere, Tuscolana, ecc.). Il treno del rientro parte da Stimigliano alle 16.57 e arriva a Roma Tiburtina alle 18.00.
Meta:
Monte Soratte
Note:
NOTE DELLA GUIDA
E' possibile raggiungere l'appuntamento con il treno, ma è necessario un numero adeguato di auto per portare chi viene in treno.

EQUIPAGGIAMENTO: scarpe adeguate a eventuali tratti bagnati o fangosi. Bastoncini da trekking suggeriti, per chi ci è abituato, per affrontare eventuali discese ripide.

NOTA COVID: ai sensi delle vigenti disposizioni per l'emergenza da COVID-19, per la partecipazione all'attività è OBBLIGATORIO che ciascun partecipante:

- sia dotato di propria mascherina di comunità, da indossarsi durante le pause o in caso di necessità
- sia dotato di proprio flaconcino di gel disinfettante a base alcolica
- mantenga rigorosamente la distanza interpersonale di 2 metri

La guida si riserva di non ammettere o di escludere dall'attività in qualunque momento il partecipante che non rispetti quanto sopra e/o le disposizioni vigenti. 

NOTA PER IL PAGAMENTO:

In considerazione dell'attuale situazione sanitaria, e anche per evitare eccessivi passaggi di soldi, il pagamento delle escursioni avverrà consegnando alla guida una busta (se non avete una busta va bene un foglio di carta ripiegato) contenente la quota di partecipazione. Sulla busta andranno indicati nomi e cognomi dei partecipanti e la somma contenuta. Chiaramente, consigliamo di prepararla a casa, così evitiamo anche scambi di penne! 

Questa procedura, oltre a essere sicura e semplice, velocizza al massimo i tempi dei pagamenti, ed evita anche la ricerca dei resti, facilitando il lavoro della guida e soprattutto minimizzando le perdite di tempo per i pagamenti dei gruppi!

Cosa portare:
scarponcini da trekking adeguati ad eventuali tratti bagnati o fangosi, abbigliamento adeguato alla stagione, giacca a vento impermeabile, cappello, guanti, zaino, acqua (almeno 1 lt), pranzo al sacco. Kit anti-Covid19 come consigliato.
Pasti:
pranzo al sacco (non incluso).
Prenotazioni entro:
le 16:00 di venerdì presso i nostri uffici allo 06 27800984 o via whatsapp al numero 353 4193141. Dopo tale orario, ma comunque entro le 20:00 del giorno precedente l’attività, direttamente con la guida, Filippo Belisario (cell. 349 8329352).
Data partenza:
15-01-2022
Dislivello:
300 m
Lunghezza:
11 km
Appuntamento 1:
ore 8.45 - Parcheggio di fronte alla stazione FS di Stimigliano
Appuntamento 2:
ore 9.15 Sant’Oreste, parcheggio gratuito di Largo Don Mariano De Carolis.
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza