Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Attività Centro-Sud Italia
27 Gennaio

YOGA E PASSEGGIATA ROMANA

Yoga e passeggiata a Garbatella tra storia, architettura e…gusto!
Difficoltà: zampa
20,00 €
 
Presentazione del viaggio

Iniziare la domenica con una lezione di Yoga per poi scoprire Garbatella con la sua storia, gli aneddoti che si nascondono tra la sue caratteristiche vie, la sua stravagante architettura!

Benefici dello Yoga: lo Yoga che si propone - adatto a tutti, praticanti e non - aiuta a sviluppare forza, flessibilità, allineamento strutturale, stabilità mentale e un giusto funzionamento dei vari sistemi corporei. La pratica, adattata a differenti situazioni fisiche, segue un approccio integrale per permettere alla mente e al corpo di lavorare contemporaneamente. Particolare attenzione viene data all’allineamento posturale, all’esatta posizione oltre che alla capacità di creare movimenti sicuri per le articolazioni. La pratica di Yoga comprende asana (posizioni dello Yoga) di ascolto e di equilibrio, sequenze in movimento e un rilassamento finale con oli profumati e campane tibetane. 

Il quartiere la Garbatella: la Garbatella è una borgata realizzata dall’ICP (Istituto Case Popolari), a partire dal 1920, nelle vicinanze del polo industriale della via Ostiense con lo scopo di creare abitazioni a bassa densità edilizia per il ceto operaio che fossero circondate da aree verdi, secondo il modello inglese delle “Garden Cities”. Per quanto riguarda il nome del quartiere, esistono quattro ipotesi che circolano attorno alla sua origine: secondo quella più accreditata il termine “Garbatella” deriverebbe dalla presenza nel quartiere di un’osteria la cui proprietaria, probabilmente chiamata Carlotta, aveva modi così gentili e amabili da meritare l’appellativo di “Garbata Ostella” da parte dei pellegrini che percorrevano “via delle Sette Chiese” nel tratto tra la Basilica di San Paolo e la Basilica di San Sebastiano fuori le mura. Nel piano urbanistico originario, che subì nel tempo numerose varianti, la borgata doveva avere uno spiccato carattere estensivo, in seguito sensibilmente ridotto, e costituirsi come un complesso di case unifamiliari dotate di cortili interni e di appezzamenti di terreni agricoli. Il primo intervento, secondo questa logica architettonica, fu opera di Gustavo Giovannoni che utilizzò lo stile indicato con il termine di “barocchetto romano”, in quanto basato sulla riscoperta di elementi dell’architettura minore romana dal ‘500 al ‘700.

La presenza di una varietà di stili applicati a diverse costruzioni della Garbatella storica, dal già citato barocchetto romano a spunti tratti dall’architettura romana e medievale per finire ad echi futuristi ed espressionisti, rende Garbatella un vero e proprio “caso di studio” per architetti ed urbanisti di tutto il mondo in quanto borgata dove si integrano perfettamente i caratteri popolare, rurale ed operaio.

 

Tipologia:
Pratica Yoga e passeggiata romana
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
27 Gen 20194/5 ore20,00 €Iscrizioni aperte


La quota comprende:
lezione di yoga con insegnate certificata (10,00€); passeggiata a Garbatella con accompagnamento di Archeologa e Guida Turistica abilitata (10,00€).

La quota non comprende:
trasporti; eventuale pranzo in Osteria; quanto non indicato nella voce "la quota comprende".
Programma:

La lezione di Hatha Yoga al mattino ci permette di risvegliare e preparare il corpo ad una gustosa passeggiata tra le vie di una delle più belle borgate di Roma. La pratica di Yoga comprende sequenze in movimento e si conclude con una fase di rilassamento con oli profumati e campane tibetane. Dopo la lezione di Yoga, il nostro itinerario si svolgerà fra le vie della Garbatella storica, caratterizzate da villini immersi in un paesaggio ameno, con le indicazioni dei lotti apposte su ogni casa, simbolo inconfondibile del quartiere. Il percorso avrà inizio da Piazza Eugenio Biffi, dove ci immergeremo subito nel cuore della borgata. Qui prospettano due dei quattro alberghi suburbani realizzati fra il 1928 e il 1929 da un progetto di Innocenzo Sabbatini; le costruzioni sono conosciute con dei nomi specifici e presentano un’articolazione planimetrica ad “incastro”, con una forma ad Y. Si tratta dell’Albergo Rosso (dal colore della tinteggiatura), dell’Albergo Bianco (che s’affaccia su Piazza Biffi), del Terzo Albergo e dell’Albergo Giallo (l’ingresso di questi due è in Via Percoto, una traversa di Piazza Michele da Carbonara). Essi vennero realizzati per ospitare un notevole numero di famiglie sfrattate a causa delle trasformazioni urbanistiche del centro di Roma (in particolare per le demolizioni di Largo di Torre Argentina e dell’area intorno al Teatro di Marcello).

Successivamente salendo lungo via Magnaghi, dove si trovano i villini tipici del quartiere, arriveremo in Piazza Sauli, espressione dello stile razionale, dominata dalla maestosa scuola elementare “Cesare Battisti”, realizzata nel 1930 in pieno ventennio fascista per far fronte al bisogno di servizi di una borgata che andava crescendo sempre di più, e dalla chiesa di S. Francesco Saverio, edificata secondo gli schemi tipici del Novecento romano. Dalla piazza, scendendo verso ovest per via Passino, arriveremo in Piazza Bartolomeo Romano, dove si trovano due delle attrazioni principali del quartiere: il teatro Palladium (in origine Cinema Teatro Garbatella, con gli appartamenti sovrastanti destinati agli artisti) e il lotto 8, su via Fincati, edifici polifunzionali progettati dell’architetto Innocenzo Sabbatini che si ispirò all’architettura della Roma antica. Sempre da Piazza Sauli, inoltre, dirigendoci questa volta verso est, arriveremo in piazza Giovanni da Triora (resa famosa, in quest’ultimi decenni, dalla fiction “I Cesaroni”), dove avremo modo di ammirare l’edificio di testata del lotto di “case modello” (n. 24), comprese fra via Cristoforo Borri e via De Jacobis, che esprimono più compiutamente la modalità di costruzione delle case popolari della Garbatella. Nel lotto 24 si contano 13 palazzine, circondate da cortili interni, erette nel 1929, a margine del Congresso Internazionale delle Abitazioni e Piani Regolatori, con il quale venne indetto un bando che obbligava al rispetto di certi parametri temporali, realizzativi ed economici.

Durante il nostro percorso, inoltre, passeremo davanti alla “Scoletta”, in Piazza Nicola Longobardi, scuola dell’infanzia inaugurata nel 1927, dopo che l’architetto Innocenzo Sabbatini le diede l’aspetto che tuttora conserva (l’edificio originario risale alla prima metà del ‘500); ci potremo dissetare presso la Fontana Carlotta, in Piazza Ricoldo da Montecroce, restaurata nel 1998 in quanto uno dei luoghi “cuore” della Garbatella, accanto alla quale una suggestiva scalinata detta, dagli abitanti del quartiere, “degli Innamorati”; scopriremo il volto della “Garbatella” in Piazza Geremia Bonomelli e termineremo la passeggiata in Piazza Benedetto Brin, dove il 18 febbraio del 1920 fu posta la prima pietra per la costruzione del rione dal re Vittorio Emanuele III. Al termine di questa bella passeggiata avremo modo di gustare alcune delle specialità della cucina popolare romana in una trattoria tipica del quartiere.

Note:

La lezione di Yoga sarà tenuta da Adele Fuccio, insegnante certificata di Hatha Yoga.

La mattinata si compone di due attivtà differenti:

  • la lezione di Yoga dalle 9:00 alle 10:15 presso Enfasi Studio
  • la passeggiata a Garbatella dalle 10:30 - 13:15
Le due attività possono essere prenotate insieme al coso di 20,00€ oppure separatamente per chi volesse fare solamente una delle due, ciascuna ha un costo di 10,00€.
 
C'è la possibilità di pranzare poi tutti insieme in una trattoria della zona. L'eventuale pranzo verrà deciso sulla base dei partecipanti.
 
Le prenotazioni fanno fatte esclusivamente chiamando la guida, Valentina o Adele e specificando se si vuole partecipare o meno al pranzo (non incluso nel prezzo).
 
Cosa portare:
abbigliamento comodo (non jeans ma pantaloni comodi tipo una tuta) e un cambio per la passeggiata, acqua (almeno 2litri), zaino, eventuale snack.
Prenotazioni entro:
venerdì 25 gennaio alle ore 18:00 direttamente con la guida Valentina Treviso, al numero 347 9404568 o con l'insegnante di Yoga, Adele Fuccio al numero 3497747810.
Data partenza:
27-01-2019
Dislivello:
nullo
Appuntamento 1:
ore 9:00 - per la lezione di Yoga presso Enfasi Studio in Via Anton da Noli, n. 10 (500 m dalla fermata linea B Garbatella)
Appuntamento 2:
ore 10:30 - per chi vuole partecipare solo alla passeggiata, presso l'uscita della fermata Linea B - Metro Garbatella
 
 

share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza