Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Attività Centro-Sud Italia
25 Febbraio

PARCO DI VEIO, NELL'INFINITO CONTRASTO TRA NATURA E CIVILTA'

Escursione ad anello da Isola Farnese
Difficoltà: zampazampa
15,00 €
 
Presentazione del viaggio
Il Parco Naturale Regionale di Veio, con i suoi 14.984 ettari, è il quarto parco per estensione del Lazio, istituito alla fine degli Anni ’90. Si estende a nord di Roma tra la via Flaminia e la via Cassia e comprende il cosiddetto Agro Veientano, in un territorio dove le componenti naturalistiche e storico-culturali si fondono in un paesaggio di particolare valore. Nel Parco sono presenti nove Comuni oltre al XV° Municipio del Comune di Roma, che con una superficie di 7.000 ettari ricopre quasi la metà dell’area protetta.
 
Escursione ad anello nel parco regionale di Veio, area naturale e protetta a nord della Capitale. Il territorio prende il nome dalla città etrusca di Veio, sorta perfino prima di Roma. In tutta l’area si trovano resti dell’antica città e una notevole rete di cunicoli idraulici, realizzata per fini agricoli o per l’approvvigionamento idrico a scopi igienici e alimentari. Elementi che immersi in un contesto naturale e poco contaminato risultano molto affascinanti e creano un interessante contrasto fra natura e antica civiltà.  
 

Tipologia:
Escursione a piedi
Area di rilevanza naturalistica:
Parco Naturale di Veio
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
25 Feb 20215 ore15,00 €Iscrizioni aperte


La quota comprende:
accompagnamento di Guida Ambientale Escursionistica.

La quota non comprende:

trasporti e pasti; quanto non indicato nella voce "La quota comprende".

NOTA PER IL PAGAMENTO:

In considerazione dell'attuale situazione sanitaria, e anche per evitare eccessivi passaggi di soldi, il pagamento delle escursioni avverrà consegnando alla guida una busta (se non avete una busta va bene un foglio di carta ripiegato) contenente la quota di partecipazione. Sulla busta andranno indicati nomi e cognomi dei partecipanti e la somma contenuta. Chiaramente, consigliamo di prepararla a casa, così evitiamo anche scambi di penne! 

Questa procedura, oltre a essere sicura e semplice, velocizza al massimo i tempi dei pagamenti, ed evita anche la ricerca dei resti, facilitando il lavoro della guida e soprattutto minimizzando le perdite di tempo per i pagamenti dei gruppi!

Perché camminare con noi?

  • perché ti rilasciamo una regolare ricevuta su ogni escursione, sulla quale paghiamo regolarmente le tasse;
  • perché tutte le nostre guide sono Guide Ambientali Escursionistiche regolarmente iscritte all’AIGAE, l’Associazione Italiana delle Guide Ambientali Escursionistiche;
  • perchè abbiamo una regolare assicurazione di Responsabilità Civile che copre tutte le responsabilità della guida e dell'organizzazione fino a 2,1 milioni di euro;
  • perché crediamo nel turismo responsabile e ogni anno devolviamo una parte degli introiti di tutte le nostre attività a Climate Care, per compensare le emissioni di CO2 di ogni attività di Four Seasons Natura e Cultura.

… e soprattutto, perché ti diverti! 

Programma:

Partiremo dal parcheggio passando sopra un ponticello sulla cascata del Fosso Piordo e dopo brevi saliscendi arriveremo in una zona ampia, prativa e luminosa. Proseguiremo in direzione di Ponte Sodo, che deve il nome alla particolare solidità della sua struttura. Tuttavia il nostro obiettivo sarà raggiungere, mediante un giro largo, il suggestivo Fosso degli Olmetti, un po’ nascosto e circondato da impervi ponticelli talvolta fangosi e scivolosi. Proseguiremo poi per un sentiero largo e facile che si svilupperà in spazi aperti e bucolici. Se la giornata è nitida vedremo in lontananza, e con non poca nostalgia, le cime del Pellecchia, Gennaro, Navegna e dei Sabini. Ci fermeremo poi in un punto adatto e soleggiato per piccola pausa e merenda, godendoci il privilegio mai banale dell’aria aperta e della natura. Concluderemo l’anello percorrendo un tratto di Via Francigena che ci porterà dopo circa 14 chilometri di camminata alle nostre automobili.

Una piccola curiosità per gli amanti del cinema: il casale di colore rosso (Mola di Farnese) subito prima di Fosso Piordo, era un vecchio mulino ed è stato utilizzato per le riprese del film Pinocchio diretto da Luigi Comencini nel 1972.

 


Come arrivare:

IN AUTO DA ROMA - Dalla Via Cassia prendere via dell’Isola Farnese per circa 1,5 km. Giunti ad un cartello che indica le rovine di Veio si piega su una curva molto stretta a sinistra su via Riserva Campetti. Si supera il cimitero, la strada diventa sterrata e termina dopo poco in un ampio piazzale dove si parcheggia. Questo è il luogo di appuntamento.

Note:

NOTA COVID: ai sensi delle vigenti disposizioni per l'emergenza da COVID-19, per la partecipazione all'attività è OBBLIGATORIO che ciascun partecipante:

- sia dotato di propria mascherina di comunità, da indossarsi durante le pause o in caso di necessità
- sia dotato di proprio flaconcino di gel disinfettante a base alcolica
- mantenga rigorosamente la distanza interpersonale di 2 metri

La guida si riserva di non ammettere o di escludere dall'attività in qualunque momento il partecipante che non rispetti quanto sopra e/o le disposizioni vigenti. 

 

NOTA PER IL PAGAMENTO:

In considerazione dell'attuale situazione sanitaria, e anche per evitare eccessivi passaggi di soldi, il pagamento delle escursioni avverrà consegnando alla guida una busta (se non avete una busta va bene un foglio di carta ripiegato) contenente la quota di partecipazione. Sulla busta andranno indicati nomi e cognomi dei partecipanti e la somma contenuta. Chiaramente, consigliamo di prepararla a casa, così evitiamo anche scambi di penne! 

Questa procedura, oltre a essere sicura e semplice, velocizza al massimo i tempi dei pagamenti, ed evita anche la ricerca dei resti, facilitando il lavoro della guida e soprattutto minimizzando le perdite di tempo per i pagamenti dei gruppi!

 

Cosa portare:
scarponcini da trekking, abbigliamento adeguato alla stagione, giacca a vento impermeabile, cappello, guanti, zaino, acqua (almeno 1,5 lt), pranzo al sacco. Kit anti-Covid19 come consigliato.
Pasti:
pranzo al sacco (non incluso)
Curiosità:
FOSSO DELLA MOLA. Il Fosso della Mola è un toponimo molto comune nel Lazio. Infatti oltre al Fosso della Mola che troviamo vicino a Castel Giuliano, è presente un Fosso della Mola con una cascata nell’area archeologica di Veio, vicino Isola Farnese, uno vicino ad Oriolo Romano, un Fosso della Mola con alte rupi vicino Faleria, uno vicino a Gallicano, uno vicino a Nettuno e uno anche dentro la città  di Viterbo.

Prenotazioni entro:
le 17:00 di venerdì presso i nostri uffici allo 06 27800984 (O ANCHE VIA WHATSAPP AL 353.4193141). Dopo tale orario, ma comunque entro le 20:00 del giorno precedente l’attività, direttamente con la guida, Anna Alberti 3488731426
Data partenza:
25-02-2021
Dislivello:
300 m
Lunghezza:
14km
Profilo itinerario:
anello/storico-naturalistico
Appuntamento 1:
ore 09:00 piazzale del parcheggio di Via Riserva Campetti, 00123 Roma.
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 
Parco Naturale di VeioParco di VeioMola di Magliano Romano

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza