Cerca il tuo viaggio
 
Mowgli scuole
Crea il tuo viaggio

Area download

Su richiesta
Tutto l'anno

BRASILE: LENCOIS MARANHENSES

Fra bagni nel deserto e trekking, vivendo con le comunità locali
Difficoltà: zampa
su richiesta
 
Presentazione del viaggio

VIAGGIO SU RICHIESTA PER GRUPPI PRECOSTITUITI - MINIMO 6 PARTECIPANTI 


 Un viaggio nuovo, originale, che ci metterà a stretto contatto con le popolazioni locali della zona del Maranhão ma anche con la maestosità dei suoi fenomeni naturali. Alterneremo infatti un turismo di comunità, che ci permetterà di conoscere usi e costumi di chi solo da poco tempo si è aperto al mondo occidentale, a trekking davvero unici nel cuore della giungla, dentro il Parco di Ubajara prima, con le sue piscine naturali e le sue grotte, e nel Parco delle 7 Cidades poi, camminando fra storia, geologia e natura. Nel delta del fiume Parnaiba andremo alla ricerca degli animali, attraversandolo in barca circondati da scenari ricchissimi di flora e di fauna ed ammirando la miriade di uccelli che vola intorno a noi, per poi trasferirci in un posto davvero unico, il Parco Nacional Lençois Maranhenses, un luogo dove le dune si fondono con i fiumi, la sabbia si unisce alle piscine naturali lasciando al viaggiatore la sensazione di essere in un posto fuori dal tempo. Fare un bagno in questi specchi d’acqua e dormire sull’amaca circondati dalle dune è un’esperienza indimenticabile! Gran finale del tour trascorrendo tre giorni nella comunità Tatajuba vivendo insieme alla popolazione nativa e partecipando insieme a loro alle attività della vita quotidiana.
Tipologia:
viaggio escursionistico con guida Four Seasons.
Cosa facciamo:
escursioni a piedi; incontri con le comunità locali, ricerca degli animali, bagni nelle piscine naturali, escursioni in barca, birdwatching
Come:
Viaggio di gruppo con guida Four Seasons
Speciale perchè:
la vita che scorre lenta dentro una vera comunità indios;i bagni nei laghi naturali creati fra le dune nel Lencois Maranhenses; il trekking avventuroso di due giorni con pernottamento in amaca;
Partenze disponibili e costi:
Data PartenzaDurataQuotaStato
Tutto l'anno14 giorni/13 nottisu richiestaSu richiesta


La quota comprende:
pernottamento in pousada e in comunità, in camere doppie con servizi privati (raramente in alcune sistemazioni nella comunità i servizi potrebbero essere condivisi); una notte in amaca durante il trekking; 13 cene e 9 pranzi (tutti con una bottiglietta di acqua inclusa); accompagnatore locale in lingua italiana durante tutto il viaggio; tutti i trasferimenti; i transfer da e per l’aeroporto; il soggiorno in comunità; guida locale aggiuntiva quando necessario; assistenza di Guida Ambientale Escursionistica dall’Italia; tour in barca del Rio Preguiça; tutte le attività, i trekking, i safari e le visite previste dal programma 

La quota non comprende:

spese di apertura pratica; i voli internazionali a/r per Fortaleza; 4 pranzi; quanto non contemplato nella voce "La quota comprende".

Sistemazione in singola: su richiesta, con supplemento, a disponibilità limitata.

Spese apertura pratica:  € 30,00 - Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi.
 
NB: la quota è basata sulla sistemazione in doppia, con abbinamento con un altro compagno di viaggio dello stesso sesso. Nei rari casi in cui ciò non sia possibile, il partecipante che pur non avendone fatta richiesta dovesse essere sistemato in camera singola sarà soggetto ad un supplemento pari al 50% del supplemento singola, da corrispondere prima della partenza. Tale supplemento sarà comunque rimborsato nel caso in cui l'iscrizione di un'ulteriore partecipante consenta di procedere con l’abbinamento.

 

Programma:

1° giorno    
ITALIA/FORTALEZA/AQUIRAZ

Arrivo in aeroporto a Fortaleza, capitale dello stato del Ceará. Trasferimento verso la struttura nella comunità indios che ci ospiterà nei primi giorni.

2° giorno    
AQUIRAZ

Apriremo gli occhi trovandoci nella quotidianità di una comunità indios, che vive nel 21° secolo ma mantenendo le proprie tradizioni, usi e costumi. Avremo modo di conoscere la realtà nella quale ci troviamo visitando la scuola indios, camminando tra gli orti comunitari e ci sarà l’opportunità di fare un trekking nei luoghi sacri, con la scelta di due percorsi, uno medio e uno più difficoltoso che ci porterà fino all’oceano. Il percorso sarà guidato da un locale che spiegherà le particolarità dei territori e il loro legame continuo con la natura.
Al rientro potremo fare una tavola rotonda con la Capo Villaggio, la prima donna riconosciuta da un governo sudamericano come Maestra della Cultura indios, con la quale potremo capire, e relazionarsi con la loro quotidianità ma anche conoscere le lotte che la comunità ha portato avanti per sentirsi riconosciuta.
Pernottamento nella comunità.

3° giorno    
AQUIRAZ-Parco Nazionale di Ubajara /UBAJARA

Lasceremo la comunità per partire per raggiungere il Parco Nazionale di Ubajara. Nato per preservare la vegetazione di montagna e dell’ecosistema di Serra Umida, si presenta come una piccola isola verde nel mezzo dell’arido Sertão Nordestino. All’interno del parco si trovano varie cascate, la più famosa è la Cachoeira do Frade un salto di 50 metri da una parete di roccia verticale che forma una piscina naturale; la cascata è raggiungibile attraversando un breve sentiero tra la caatinga.  Arrivo in serata e pernottamento a Ubajara.

4° giorno    
UBAJARA

Dedicheremo la nostra giornata ad un avvincente trekking, di circa 6 ore, che si snoda all’interno degli ecosistemi del Parco. La punta di diamante del trekking è la Grotta di Ubajara, che si trova in una profonda depressione di 535 metri. La Grotta di Ubajara ha una lunghezza di 1200 metri con circa 75 metri di profondità, rispetto all'ingresso, ma i visitatori hanno accesso solo ad una lunghezza di circa 450 metri tra le gallerie, con un dislivello di 35 metri di profondità. La grotta ha un fiume sotterraneo, il suo interno è completamente buio e il percorso è illuminato da faretti. La grotta ha formazioni rocciose molto particolari e diversi saloni, battezzate con i nomi che alludono alle figure che rappresentano le formazioni. Nel tardo pomeriggio raggiungere la Pousada all’interno del Parco di Ubajara che ci ospiterà per la notte.

5° giorno    
PARCO DI UBAJARA/PARNAIBA

Lasceremo il Parco di Ubajara per raggiungere la città di Parnaiba. Parnaiba è posizionata nel delta del fiume Parnaiba. Il fiume Parnaiba nasce nella Chapada das Mangabeiras ad un’altitudine di circa 700 m e percorre 1344 km prima di dividersi in cinque rami, gettandosi nell’Oceano Atlantico. Il suo delta, unico nelle Americhe in mare aperto, è il terzo al mondo dopo quello del Nilo e del Mekong. L’ecosistema delle mangrovie fornisce un habitat ideale, di riparo e sostentamento, per numerose specie anfibie, mammiferi, uccelli, rettili, crostacei e molluschi, contribuendo al mantenimento del potenziale biologico della costa.
Raggiungeremo la Pousada per lasciare i bagagli e prepararci per l’escursione notturna. Dopo un riposo al bordo piscina della Pousada circondata da un giardino tropicale, partiremo nel tardo pomeriggio per un safari notturno in canoa lungo gli igarape del delta del fiume. Lungo il tragitto notturno, accompagnati da guide locali esperte, avremo modo di osservare la vita notturna degli animali che popolano questo habitat: serpenti a caccia o arrotolati sugli alberi in riposo, iguana di varie specie arrampicati sugli alberi, specie di uccelli che popolano il fiume e coccodrilli di varie dimensioni, ma di indole poco agressiva.
Rientreremo poi in pousada a Parnaiba per il pernottamento.

6° giorno    
PARNAIBA/Parco Nazionale delle Lencois Maranhenses/ATINS

Partiremo al mattino con veicolo off road 4x4 in direzione di Atins nello stato del Maranhão.
Il tragitto ci porterà a conoscere le porte di entrata del Parco Nazionale delle Lençóis Maranhenses, un’area naturale protetta che si estende per 155.000 ettari, che comprende dune, fiumi, specchi d'acqua e mangrovie.
La parte più caratteristica del parco è un'area di 270 km² (i Lençóis propriamente detti) coperta da dune di sabbia bianca, che cambiano la loro disposizione a seconda delle combinazioni dei venti. Questo raro fenomeno geologico si è formato, durante anni, grazie all'azione dei venti e degli altri agenti naturali. I suoi paesaggi sono quelli che caratterizzano un deserto: immensità di sabbia e scarsità di vegetazione. Ma i Lençóis Maranhenses hanno caratteristiche differenti da quelle desertiche. In realtà, nella regione, che è bagnata da fiumi, piove. Sono le piogge che garantiscono ai Lençóis una caratteristica unica: l'acqua pluviale forma, tra le dune sabbiose, numerosissimi specchi d'acqua dolce. Essi si trovano praticamente in tutta l'area del Parco, formando un paesaggio molto caratteristico. Durante il tragitto sarà attraversata l’area chiamata Pequenos Lencois, e quindi si inizierà a conoscere questo particolare ecosistema. Pernottamento in struttura a Atins pomeriggio libero ad Atins.

7° e 8° giorno
ATINS/ Parco Nazionale delle Lencois Maranhenses/BAIXA GRANDE/ATINS

Partiremo all’alba del 7° giorno per un trekking di circa 3,5 ore che ci porterà ad attraversare una parte del Parco.
Il sudore versato sarà ricompensato da un panorama mozzafiato: un grande deserto bianco, fatto di dune e laghi verde-azzurri, uno successivo all’altro che incantano lo sguardo. Nell’attraversare le dune ammireremo laghi d’acqua cristallina nei quali potremo fare un bagno rinfrescante e osservare tutto attorno le dune di bianco accecante che ci sovrastano. La presenza dei laghi e la loro profondità varia a seconda del periodo dell’anno visto che sono formati dalle piogge, tipiche del periodo che va da Dicembre a Maggio. Il nostro trekking su concluderà arrivando in un’oasi del Parco chiamata Baixa Grande dove potremo fermarci per la notte appendendo la nostra amaca all’interno di una semplice dimora di una famiglia locale, la quale ci preparerà sia il pranzo che la cena. Potremo ammirare poi il tramonto dalla Duna Por do Sol immersi in un paesaggio unico al mondo. All’alba del mattino seguente ripartiremo attraversando il Parco con circa 3,5 ore di cammino per raggiungere la pousada ad Atins. Durante le attraversate ci sarà modi di fermarsi nei vari laghi di acqua cristallina per poter fare un bagno e nuotare in queste acque incantevoli.
Pernottamento ad Atins.

9° giorno    
ATINS/VASSOURAS/MANDACARU/ATINS

Staccheremo i nostri occhi dal bianco delle dune per addentrarci negli igarapé den Rio Preguiça. Conosceremo le mangrovie e le palme che costeggiano il Rio Preguiça, osservando granchi colorati che popolano le sponde e splendidi uccelli che lo hanno scelto come proprio habitat.
Ci fermeremo a Vassouras per conoscere la parte del Parco chiamata Pequenos Lençois. In questo luogo ammireremo piccole dune, stagni (in stagione delle piogge) e una lussureggiante flora e fauna. Sulle rive del fiume, ci sono alcuni punti d'appoggio in capanne rustiche ricoperte da tetti di paglia, dove postremo dissetarci con una rinfrescante acqua di cocco. Faremo poi una seconda tappa al villaggio di Mandacaru: questo villaggio di pescatori ospita il Farol das Preguiça (il Faro dei bradipi). Alto circa 35 metri con 160 gradini, avremo la possibilitá di arrivare alla cima dalla quale potremo ammirare una magnifica vista panoramica a 360 ° della regione.
Rientreremo poi in barca ad Atins.
Pernottamento ad Atins.

10° -  11° e 12° giorno    ATINS/PRANAIBA/TRAJUBA
Lasceremo il piccolo villaggio di Atins per raggiungere Parnaiba in 4x4 e poi raggiungendo la comunità di Tatajuba nel pomeriggio. Tatajuba è un piccolo villaggio di pescatori che è stato sepolto dal naturale movimento delle dune e quindi è stato poi ricostruito sul lato opposto del fiume e ha enormi dune, palme da cocco e mare calmo. Il villaggio si trova tra Jericoacoara e Camocim e fa parte della Zona di Protezione Ambientale di Jericoacoara.
Dedicheremo due giornate alla conoscenza della comunità di Tatajuba e ci sarà modo da fare diverse attività assieme alla popolazione nativa. Dopo una tavola rotonda per capire l’organizzazione e la vita della comunità, ci sarà la possibilità di svolgere varie attività tra cui trekking di vari livelli di difficoltà per raggiungere alcuni laghi cristallini e ammirare l’esuberante natura che li circonda, visitare la casa comunitaria di produzione della farina, e capirne tecniche e lavorazioni, visitare la vicina riserva ecologica del cavalluccio marino, fare un’escursione alla vicina Camocim con visita al mercato pubblico locale oppure fare un’uscita in canoa e eventuale battuta di pesca con i pescatori nativi. Arrivo in aeroporto a Fortaleza, capitale dello stato del Ceará. Trasferimento verso la struttura nella comunità indios che ci ospiterà nei primi giorni.

 


2° giorno    
AQUIRAZ

Apriremo gli occhi trovandoci nella quotidianità di una comunità indios, che vive nel 21° secolo ma mantenendo le proprie tradizioni, usi e costumi. Avremo modo di conoscere la realtà nella quale ci troviamo visitando la scuola indios, camminando tra gli orti comunitari e ci sarà l’opportunità di fare un trekking nei luoghi sacri, con la scelta di due percorsi, uno medio e uno più difficoltoso che ci porterà fino all’oceano. Il percorso sarà guidato da un locale che spiegherà le particolarità dei territori e il loro legame continuo con la natura.
Al rientro potremo fare una tavola rotonda con la Capo Villaggio, la prima donna riconosciuta da un governo sudamericano come Maestra della Cultura indios, con la quale potremo capire, e relazionarsi con la loro quotidianità ma anche conoscere le lotte che la comunità ha portato avanti per sentirsi riconosciuta.
Pernottamento nella comunità.

3° giorno    
AQUIRAZ-Parco Nazionale di Ubajara /UBAJARA

Lasceremo la comunità per partire per raggiungere il Parco Nazionale di Ubajara. Nato per preservare la vegetazione di montagna e dell’ecosistema di Serra Umida, si presenta come una piccola isola verde nel mezzo dell’arido Sertão Nordestino. All’interno del parco si trovano varie cascate, la più famosa è la Cachoeira do Frade un salto di 50 metri da una parete di roccia verticale che forma una piscina naturale; la cascata è raggiungibile attraversando un breve sentiero tra la caatinga.  Arrivo in serata e pernottamento a Ubajara.

4° giorno    
UBAJARA

Dedicheremo la nostra giornata ad un avvincente trekking, di circa 6 ore, che si snoda all’interno degli ecosistemi del Parco. La punta di diamante del trekking è la Grotta di Ubajara, che si trova in una profonda depressione di 535 metri. La Grotta di Ubajara ha una lunghezza di 1200 metri con circa 75 metri di profondità, rispetto all'ingresso, ma i visitatori hanno accesso solo ad una lunghezza di circa 450 metri tra le gallerie, con un dislivello di 35 metri di profondità. La grotta ha un fiume sotterraneo, il suo interno è completamente buio e il percorso è illuminato da faretti. La grotta ha formazioni rocciose molto particolari e diversi saloni, battezzate con i nomi che alludono alle figure che rappresentano le formazioni. Nel tardo pomeriggio raggiungere la Pousada all’interno del Parco di Ubajara che ci ospiterà per la notte.

5° giorno    
PARCO DI UBAJARA/PARNAIBA

Lasceremo il Parco di Ubajara per raggiungere la città di Parnaiba. Parnaiba è posizionata nel delta del fiume Parnaiba. Il fiume Parnaiba nasce nella Chapada das Mangabeiras ad un’altitudine di circa 700 m e percorre 1344 km prima di dividersi in cinque rami, gettandosi nell’Oceano Atlantico. Il suo delta, unico nelle Americhe in mare aperto, è il terzo al mondo dopo quello del Nilo e del Mekong. L’ecosistema delle mangrovie fornisce un habitat ideale, di riparo e sostentamento, per numerose specie anfibie, mammiferi, uccelli, rettili, crostacei e molluschi, contribuendo al mantenimento del potenziale biologico della costa.
Raggiungeremo la Pousada per lasciare i bagagli e prepararci per l’escursione notturna. Dopo un riposo al bordo piscina della Pousada circondata da un giardino tropicale, partiremo nel tardo pomeriggio per un safari notturno in canoa lungo gli igarape del delta del fiume. Lungo il tragitto notturno, accompagnati da guide locali esperte, avremo modo di osservare la vita notturna degli animali che popolano questo habitat: serpenti a caccia o arrotolati sugli alberi in riposo, iguana di varie specie arrampicati sugli alberi, specie di uccelli che popolano il fiume e coccodrilli di varie dimensioni, ma di indole poco agressiva.
Rientreremo poi in pousada a Parnaiba per il pernottamento.

6° giorno    
PARNAIBA/Parco Nazionale delle Lencois Maranhenses/ATINS

Partiremo al mattino con veicolo off road 4x4 in direzione di Atins nello stato del Maranhão.
Il tragitto ci porterà a conoscere le porte di entrata del Parco Nazionale delle Lençóis Maranhenses, un’area naturale protetta che si estende per 155.000 ettari, che comprende dune, fiumi, specchi d'acqua e mangrovie.
La parte più caratteristica del parco è un'area di 270 km² (i Lençóis propriamente detti) coperta da dune di sabbia bianca, che cambiano la loro disposizione a seconda delle combinazioni dei venti. Questo raro fenomeno geologico si è formato, durante anni, grazie all'azione dei venti e degli altri agenti naturali. I suoi paesaggi sono quelli che caratterizzano un deserto: immensità di sabbia e scarsità di vegetazione. Ma i Lençóis Maranhenses hanno caratteristiche differenti da quelle desertiche. In realtà, nella regione, che è bagnata da fiumi, piove. Sono le piogge che garantiscono ai Lençóis una caratteristica unica: l'acqua pluviale forma, tra le dune sabbiose, numerosissimi specchi d'acqua dolce. Essi si trovano praticamente in tutta l'area del Parco, formando un paesaggio molto caratteristico. Durante il tragitto sarà attraversata l’area chiamata Pequenos Lencois, e quindi si inizierà a conoscere questo particolare ecosistema. Pernottamento in struttura a Atins pomeriggio libero ad Atins.

7° e 8° giorno
ATINS/ Parco Nazionale delle Lencois Maranhenses/BAIXA GRANDE/ATINS

Partiremo all’alba del 7° giorno per un trekking di circa 3,5 ore che ci porterà ad attraversare una parte del Parco.
Il sudore versato sarà ricompensato da un panorama mozzafiato: un grande deserto bianco, fatto di dune e laghi verde-azzurri, uno successivo all’altro che incantano lo sguardo. Nell’attraversare le dune ammireremo laghi d’acqua cristallina nei quali potremo fare un bagno rinfrescante e osservare tutto attorno le dune di bianco accecante che ci sovrastano. La presenza dei laghi e la loro profondità varia a seconda del periodo dell’anno visto che sono formati dalle piogge, tipiche del periodo che va da Dicembre a Maggio. Il nostro trekking su concluderà arrivando in un’oasi del Parco chiamata Baixa Grande dove potremo fermarci per la notte appendendo la nostra amaca all’interno di una semplice dimora di una famiglia locale, la quale ci preparerà sia il pranzo che la cena. Potremo ammirare poi il tramonto dalla Duna Por do Sol immersi in un paesaggio unico al mondo. All’alba del mattino seguente ripartiremo attraversando il Parco con circa 3,5 ore di cammino per raggiungere la pousada ad Atins. Durante le attraversate ci sarà modi di fermarsi nei vari laghi di acqua cristallina per poter fare un bagno e nuotare in queste acque incantevoli.
Pernottamento ad Atins.

9° giorno    
ATINS/VASSOURAS/MANDACARU/ATINS

Staccheremo i nostri occhi dal bianco delle dune per addentrarci negli igarapé den Rio Preguiça. Conosceremo le mangrovie e le palme che costeggiano il Rio Preguiça, osservando granchi colorati che popolano le sponde e splendidi uccelli che lo hanno scelto come proprio habitat.
Ci fermeremo a Vassouras per conoscere la parte del Parco chiamata Pequenos Lençois. In questo luogo ammireremo piccole dune, stagni (in stagione delle piogge) e una lussureggiante flora e fauna. Sulle rive del fiume, ci sono alcuni punti d'appoggio in capanne rustiche ricoperte da tetti di paglia, dove postremo dissetarci con una rinfrescante acqua di cocco. Faremo poi una seconda tappa al villaggio di Mandacaru: questo villaggio di pescatori ospita il Farol das Preguiça (il Faro dei bradipi). Alto circa 35 metri con 160 gradini, avremo la possibilitá di arrivare alla cima dalla quale potremo ammirare una magnifica vista panoramica a 360 ° della regione.
Rientreremo poi in barca ad Atins.
Pernottamento ad Atins.

10° -  11° e 12° giorno    ATINS/PRANAIBA/TRAJUBA
Lasceremo il piccolo villaggio di Atins per raggiungere Parnaiba in 4x4 e poi raggiungendo la comunità di Tatajuba nel pomeriggio. Tatajuba è un piccolo villaggio di pescatori che è stato sepolto dal naturale movimento delle dune e quindi è stato poi ricostruito sul lato opposto del fiume e ha enormi dune, palme da cocco e mare calmo. Il villaggio si trova tra Jericoacoara e Camocim e fa parte della Zona di Protezione Ambientale di Jericoacoara.
Dedicheremo due giornate alla conoscenza della comunità di Tatajuba e ci sarà modo da fare diverse attività assieme alla popolazione nativa. Dopo una tavola rotonda per capire l’organizzazione e la vita della comunità, ci sarà la possibilità di svolgere varie attività tra cui trekking di vari livelli di difficoltà per raggiungere alcuni laghi cristallini e ammirare l’esuberante natura che li circonda, visitare la casa comunitaria di produzione della farina, e capirne tecniche e lavorazioni, visitare la vicina riserva ecologica del cavalluccio marino, fare un’escursione alla vicina Camocim con visita al mercato pubblico locale oppure fare un’uscita in canoa e eventuale battuta di pesca con i pescatori nativi.


13° giorno    
TAJUBA/FORTALEZA/ITALIA

In prima mattinata partenza per raggiungere l’aeroporto di Fortaleza per il rientro in Italia.


14° giorno 

ITALIA

Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.

 

Come arrivare:
Volo A/R dall’Italia per Fortaleza (non incluso).

Perché non includiamo il volo?
Perché come forse sai le tariffe aeree cambiano continuamente, e chi prima prenota meno paga. Per includerlo, dovremmo calcolare un costo "prudenziale” che ti impedirebbe di usufruire della miglior tariffa disponibile al momento della prenotazione. Per questo preferiamo lasciarti libero di accedere alle migliori condizioni possibili. A richiesta, possiamo comunque proporti e prenotare la soluzione più conveniente disponibile per il tuo viaggio.
Meta:
Maranhao
Partenza da:
Roma, Milano, altre città su richiesta.
Arrivo a:
Fortaleza
Alloggio:
Pousada, amaca la notte del trekking itinerante, ospitalità nelle comunità locali.
Trattamento:
trattamento di pernottamento e mezza pensione (13 pranzi e 9 cene).
Note:

VIAGGIO SU RICHIESTA PER GRUPPI PRECOSTITUITI - MINIMO 6 PARTECIPANTI 


 
CONTATTACI PER RICEVERE LA SCHEDA DETTAGLIATA DEL VIAGGIO
infoviaggi@fsnc.it - tel. 0627800984
Cosa portare:
Abbigliamento adatto sia al trekking che alle camminate in città, scarponi da trekking, scarpe comode da passeggio, zainetto, borraccia, occhiali da sole, cappello, crema solare, binocolo, macchina fotografica, pail.
Trasporti locali:
4x4 Land Rover o similari
Pasti:
colazioni, 13 pranzi e 9 cene
Data partenza:
Tutto l'anno
 
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookshare-googleplus
 
BrasileBrasileBrasile

Richiedi maggiori info

Codice di sicurezza